Whatsapp Business: la rivoluzione delle spunte verdi. I dettagli

07 settembre 2017 ore 9:07, Eleonora Baldo

Mark Zuckerberg in termini di innovazione la sa lunga, anzi lunghissima! Il patron di Facebook noto per la sua lungimiranza e capacità di anticipare i tempi, soprattutto in termini di innovazione, ha infatti deciso di introdurre nel quotidiano di ciascuno di noi ulteriori cambiamenti, questa volta attraverso Whatsapp, applicazione acquistata qualche anno fa dall’ex genietto del college divenuto multimilionario grazie alla rivoluzionaria idea di creare un annuario online – Facebook appunto – dove tutti potessero eternamente rimanere in contatto con le persone conosciute nell’arco della vita.

L’idea era nell’aria già da tempo, e nel mondo della tecnologia e dell’innovazione i rumors si riconcerrevano da settimane. Adesso le indiscrezioni sembrano ad un passo dal diventare realtà poiché pare che nelle scorse ore sia partito un progetto pilota, varato con un account chiuso, volto a introdurre le di scussissime “spunte verdi” su Whatsapp. Dopo le spunte azzurre – a cui è stato affidato l’infelice compito di rendere noto agli utenti se un messaggio viene letto o meno dal destinatario – arrivano quindi quelle verdi, questa volta dedicate al mondo delle aziende. Per i miliardi di fruitori di Whatsapp nel mondo a breve sarà quindi possibile verificare, grazie a queste spunte, l’attendibilità di un account aziendale. L’attribuzione dell spunta verde, di fatto andrà a creare un albo di aziende “riconosciute” e giudicate attendibili sollevando gli utenti dell’App dall’incubo dell'account "fake".

Whatsapp Business: la rivoluzione delle spunte verdi. I dettagli

Attualmente non vi ancora nulla di certo, le ipotesi al vaglio – stando ai rumors – sembrano essere molte, soprattutto sui costi della nuova funzione. Pare che questa sarà gratis per aziende di piccole dimensioni, mentre saranno previsti dei costi, il cui ammontare e i cui criteri di definizione non sono ancora stati precisati, per aziende di dimensioni più grandi come corrieri e compagnie aeree che potrebbero avvalersi dell’app per comunicare orari di consegna, o variazioni sul volo.

In tutta questa incertezza una cosa è certa: l’introduzione di questa nuova funzione – come di consueto quando c’è di mezzo Zuckerberg – sarà destinata a rivoluzionare la nostra quotidianità, aggiungendo un ulteriore tassello alla digitalizzazione della nostra vita e delle nostre abitudini.Per capire come e quanto dovremo attendere, probabilmente, la prima metà del 2018. Ai posteri l'ardua sentenza!


#whatsapp #tecnologia #novità

caricamento in corso...
caricamento in corso...