WhatsApp, con "Recall" 5 minuti per cancellare il messaggio "imbarazzante"

09 giugno 2017 ore 12:09, Eleonora Baldo

Grosse novità si profilano all’orizzonte per tutti gli utenti dell’App di messaggistica istantanea più di diffusa al mondo, WhatsApp.

A quanto sembra dalle prime indiscrezioni, a breve sarà possibile cancellare i messaggi che si sono inviati – e di cui per insondabili e soggettivamente insindacabili motivi ci si è pentiti – entro 5 minuti dal momento dell’invio, a patto che il contenuto del messaggio non sia ancora stato letto dal destinatario. La clamorosa novità, secondo i ben informati, dovrebbe essere già disponibile con la versione 2.17.30 dell’App, scaricabile già da alcuni giorni per gli utenti iOS, anche se non è ancora stata attivata, come precisa WABeta Info, probabilmente nell’intento di approfondire alcuni test e di apportare ulteriori migliorie. Per quanto riguarda invece l’universo Android, pare che l’elaborazione di questa ulteriore funzione sia ancora allo stato embrionale e i tempi di attesa per poterne fruire siano ancora più lunghi.

WhatsApp, con 'Recall' 5 minuti per cancellare il messaggio 'imbarazzante'

La nuova funzione, denominata "Recall" permetterebbe, quindi, il “ripensamento” per tutti i tipi di contenuto, dal semplice messaggio, all’invio di un video o di una immagine, sino ai commenti agli status di Whatsapp che da circa un mese a questa parte permettono una ulteriore e “indiretta” interazione con i contatti presenti nella nostra rubrica grazie alla possibilità di visionare immagini condivise dall’utente nel comparto “Status”, da un lato, e dalla possibilità di commentare da parte di chi visualizza dall’altro.

Insomma un gran toccasana per tutti gli impulsivi che inviano un messaggio e poi se ne pentono, per gli indecisi che dicono una cosa ma poi cambiano idea e anche per gli sbadati che confondo una chat con un un’altra o lasciano erroneamente l’applicazione aperta inviando contenuti “random” a destinatari qualsiasi. Al di là dei tempi d’attesa, più o meno lunghi, per poter beneficiare di questo nuovo “ritrovato” tecnologico viene certamente da chiedersi come cambierà il mondo delle relazioni interpersonali attraverso questa nuova funzione. Per entrambe le domande, non ci resta che attendere.

 

caricamento in corso...
caricamento in corso...