BBC attacca Facebook: "Rimosse il 20% delle foto pedopornografiche"

09 marzo 2017 ore 9:33, Andrea Barcariol
La BBC punta il dito contro Facebook. L'emittente britannica ha accusato, con tanto di inchiesta giornalistica, il social network di non censurare le immagini a sospetto contenuto pedofilo che circolano fra i suoi gruppi e profili. La BBC afferma di aver chiesto all'azienda la rimozione di decine di fotografie a contenuto pedofilo ma solo 18 sono state cancellate (meno del 20%). Pronta e stizzita la replica del colosso di Zuckerberg che ha segnalato alla polizia il giornalista che aveva inviato come 'prove' alcune immagini vietate raccolte nel corso della navigazione su Facebook ed era riuscito a concordare un’intervista con responsabile della policy, dopo un anno di continue richieste.

BBC attacca Facebook: 'Rimosse il 20% delle foto pedopornografiche'
Il botta e risposta ha finito per coinvolgere anche la politica e le forze dell’ordine. Il caso è arrivato perfino al Parlamento di Westminster. «Incredibile, la BBC stava solo cercando di aiutare Facebook a ripulire la sua Rete» - ha commentato il presidente della Commissione parlamentare per i Media Damian Collins che ha continuando aggiungendo di avere «forti dubbi» sul funzionamento del sistema di controllo dei contenuti. «Mi disturba molto, Trovo quei contenuti inaccettabili. Questo fa nascere domande su come gli utenti possano effettivamente porre dubbi a Facebook su ciò che circola sulla piattaforma, su ciò che non dovrebbe esserci e se possano essere sicuri che ci saranno azioni conseguenti». I risultati dell’inchiesta portata avanti dalla BBC risalgono all’inizio del 2016. Le prove raccolte dall’emittente aveva permesso di condannare un uomo a quattro anni di carcere.

#bbc #facebook #pedofilia
caricamento in corso...
caricamento in corso...