Dopo le E-Cig, lotta al fumo con il tabacco riscaldato. I dubbi degli esperti

10 dicembre 2016 ore 15:02, Andrea Barcariol
Dopo un clamoroso boom le sigarette elettroniche hanno conosciuto un lungo periodo di declino. Per ridurre i gravissimi danni provocati dal fumo l'ultima moda riguarda il tabacco riscaldato. In seguito alle notizie diffuse dalla stampa in merito alle caratteristiche tecniche e agli impatti sulla salute di questi prodotti il Comitato Scientifico Internazionale per la ricerca sulla sigaretta elettronica promosso dalla Lega Italiana Anti Fumo, è intervenuto sull'argomento fornendo una interessante chiave di lettura dei dati diffusi. Questa parte della nota: "Dal punto di vista dell'impatto sulla salute dei due prodotti, se per le sigarette elettroniche è oramai acclarata la validità di questi strumenti nella lotta al tabagismo e nella riduzione dei danni causati dal fumo di sigaretta convenzionale con diverse centinaia di studi scientifici indipendenti al loro attivo, per il tabacco riscaldato sono pubblicati solamente studi sponsorizzati dai produttori stessi. Nell’agosto 2015, un rapporto condotto nel Regno Unito per conto di Public Health England (Autorità dipendente dal Ministero della Salute inglese), ha dimostrato che le e-cig sono per il 95% meno dannose rispetto alle sigarette convenzionali e possono contribuire a salvare migliaia di vite ogni anno. Un altro studio pubblicato sulla rivista scientifica European Addiction Research ha dimostrato che, considerato 100 il rischio relativo all'utilizzo di sigarette convenzionali, quello delle elettroniche si attesterebbe a 4". E ancora: "Se per le e-cig, le prove scientifiche a supporto della riduzione del rischio sono numerose, per il tabacco riscaldato bisognerà attendere ricerche indipendenti che confermino la loro minore dannosità rispetto al tabacco tradizionale. Tuttavia, resta inteso che qualsiasi tecnologia, strumento o azione volta alla riduzione del danno e del rischio tabagico - purché scientificamente provata - deve essere presa in seria considerazione".
 
Dopo le E-Cig, lotta al fumo con il tabacco riscaldato. I dubbi degli esperti
Di parere opposto, rispetto a uno studio statunitense pubblicato la scorsa settimana che ha impegnato più di 150 esperti. "Tutti gli americani dovrebbero sapere che le sigarette elettroniche sono pericolose per gli adolescenti e gli adulti - ha spiegato il capo medico, Dr. Vivek Murthy in una prefazione alla relazione - Qualsiasi uso del tabacco, comprese le sigarette elettroniche, rappresentano un pericolo per la salute, soprattutto per i giovani. Questo rapporto è rivolto a genitori e insegnanti sul modo in cui questi prodotti possono essere nocivi per la salute dei giovani".

caricamento in corso...
caricamento in corso...