Il primo genoma sintetico sta "lievitando": grazie al pane si fa il Dna

10 marzo 2017 ore 9:20, Andrea De Angelis
Non vorremmo esagerare con il gioco di parole. Ma il primo genoma sintetico, la creazione della vita in laboratorio è vicina più che mai. Il sogno della scienza sta dunque "lievitando" proprio grazie al pane. Un traguardo che poteva sembrare fantascienza fino a poco tempo fa, ma che adesso è davvero lì, a portata di mano. Sì, la prudenza non è mai troppa, ma tra gli scienziati i sorrisi si moltiplicano dopo la notizia apparsa ieri sui giornali di tutto il mondo. Un qualcosa di mai visto, la possibilità cioè di creare la vita in laboratorio grazie al genoma sintetico, partendo dunque, come ovvio, dai cromosomi.

Il primo genoma sintetico sta 'lievitando': grazie al pane si fa il Dna
CINQUE CROMOSOMI
Come dicevamo è ancora presto per brindare. La notizia però è che cinque cromosomi artificiali del lievito sono stati modellati, come scrive bene l'Adnkronos, "pezzo per pezzo" dagli scienziati, all'interno di una ricerca che punta alla realizzazione del primo genoma sintetico di un lievito. Il lavoro, che si è guadagnato la copertina di 'Science', è il frutto del consorzio di ricerca internazionale Sc2.0 impegnato nel Synthetic Yeast Genome Project. In un 'pacchetto' di sette nuovi studi i ricercatori - che avevano già realizzato il primo singolo cromosoma di lievito - descrivono ora come hanno ottenuto cinque nuovi cromosomi artificiali.

IL PRIMO GENOMA SINTETICO
Sempre l'Adnkronos spiega poi come le ricerche sono accompagnate dallo studio che descrive la progettazione del primo genoma del lievito completamente sintetico. Non solo, il team ha messo dei marker genetici su tutti i geni ritenuti non essenziali nei cromosomi artificiali, per poterli cancellare e vedere se questi sopravvivono. Un modo per comprendere meglio quali sono i mattoncini genetici chiave per la vita.

#genoma #lievito #dna

caricamento in corso...
caricamento in corso...