"Poveri ma ricchi": nel cinepanettone, De Sica milionario ma non "Yuppies"

15 dicembre 2016 ore 9:13, Adriano Scianca
Negli anni '80 era stato tra gli “Yuppies”, il film che aveva rappresentato in modo ironico i giovani manager rampanti della Milano di quegli anni. Oggi Christian De Sica torna a raccontare una classe alto-borghese totalmente diversa: quella attenta alla solidarietà, al benessere, che va in bicicletta e si occupa di cultura. In questa nuova morigeratezza altolocata arrivano i cafoni arricchiti di “Poveri ma ricchi”, il cinepanettone  diretto da Fausto Brizzi, nelle sale da oggi, che vede accanto a De Sica Enrico Brignano, Lucia Ocone e Lodovica Comello. 

'Poveri ma ricchi': nel cinepanettone, De Sica milionario ma non 'Yuppies'

La trama vede al centro una famiglia di poveri che vince cento milioni e che, di punto in bianco, si trasferisce a Milano per vivere tra lussi ed eccessi. Intorno a loro, però, troveranno i nuovi ricchi, così diversi da quelli spacconi e ingenui degli anni '80. “Non lo so se è meglio il ricco degli anni Ottanta, quello che si concedeva dei lussi evidenti o quello di adesso... A frequentarlo sicuramente quello di adesso è un po' più noioso. Gira per mostre d'arte, non mangia niente, certo non posso negare che oggi il fatto che la maggior parte dei ricchi si interessi al pianeta, faccia beneficienza, in realtà è una cosa positiva, il problema è stargli accanto”, dice l'attore. 

Basato su una commedia francese di grande successo, "Les Tuche", il film è ambientato quasi totalmente a Milano, si avvale delle musiche di Francesco Gabbani, vincitore dell'ultimo Sanremo Giovani. Il cast comprende anche Ubaldo Pantani, Federica Lucaferri, Giulio Bartolomei, Gian Marco Tognazzi, Bebo Storti e Camila Raznovich.

caricamento in corso...
caricamento in corso...