"Operazione ponte di Londra": così saranno i funerali della Regina Elisabetta

16 marzo 2017 ore 19:11, Adriano Scianca
Si dice che annunciare la morte di chi non è ancora trapassato gli allunghi la vita. In ogni caso la Regina Elisabetta non sembra avere superstizioni, se è vero che il piano per la sua dipartita è già allestito da un pezzo. Il nome in codice della procedura è “London Bridge”. 

'Operazione ponte di Londra': così saranno i funerali della Regina Elisabetta

Secondo quanto anticipato dal Guardian, il segretario privato della regina, Christopher Geidt, sarà il primo funzionario che avrà il compito di attendere la prima reazione alla notizia della morte. Geidt si metterà quindi in contatto con il capo del governo di turno, svegliandolo, se il decesso avvenisse di notte. Il resto dei funzionari sarà informato attraverso una linea interna sicura con il messaggio “Il ponte di Londra è caduto”. Il ministero degli Esteri sarà incaricato di comunicare la notizia a tutto il Commonwealth. 

I presentatori dei notiziari tv saranno vestiti a lutto e verranno sospesi tutti gli altri programmi. Le stazioni radio hanno già pronta una lista di canzoni da mettere nell'occasione, brani tristi e comunque ritenuti non sconvenienti. Il principe Carlo sarà proclamato re il giorno seguente la morte alle 11 della mattina.  È possibile che alle esequie partecipino anche i cani della regina, come già accaduto in passato per le esequie di altre sovrani inglesi. Si tratterà, in ogni caso, di uno degli eventi più colossali della storia dell'Inghilterra moderna.
#Gb #Regina #funerali
caricamento in corso...
caricamento in corso...