L'ultimo gossip news, Dopo la Ducati Iannone lascia anche Belen?

19 dicembre 2016 ore 16:09, Andrea De Angelis
Il gossip quasi non ci crede, proprio a fine anno arriva una bomba: Belen e Iannone potrebbero essere (già) in crisi. La coppia che ha tanto fatto parlare di sé durante l'estate mostrerebbe dunque le prime difficoltà, tant'è che c'è già chi parla di "Natale separati". Sarà davvero così?

Partiamo dal suo addio alla Ducati. In un'intervista pubblicata questa fine settimana dalla Gazzetta dello Sport, Iannone ha parlato del suo addio alla casa motociclistica italiana. "Ho fatto il possibile per non arrivare a questo. Da tutte e due le parti abbiamo teso le mani ma non siamo arrivati a toccarci. Siamo rimasti molto lontani". E quando il giornalista gli chiede se il problema ha riguardato l'offerta economica, lui ha risposto: "No, è un discorso molto più ampio. Ho un bellissimo ricordo dei quattro anni in Ducati: dei due in Pramac e dei due da pilota ufficiali, stagioni difficili ma belle. Io non sono una persona facilissima con cui avere a che fare nei week end di gara, per cui ringrazio Gigi Dall’Igna e poi Paolo Ciabatti, Davide Tardozzi, Julian Thomas e ovviamente Claudio Domenicali". Fin qui tutto "da prassi". 
Poi, però, subentra la vita privata. Quella che interessa meno (molto) al mondo dello sport e che piace di più (moltissimo) a quello del gossip. Vere e proprie news, con al centro la storia del pilota e Belen. Sono settimane, infatti, che i due non si fanno più vedere insieme sui social, tanto che alcuni giornali hanno subito iniziato a parlare di crisi. Nell'intervista, poi, Iannone ha mostrato una certa titubanza sul futuro che lo aspetta sentimentalmente parlando."Vedremo cosa ne sarà di noi", si è limitato a dire il giovane sulla relazione con la showgirl argentina.

L'ultimo gossip news, Dopo la Ducati Iannone lascia anche Belen?
Intanto De Martino sta "alla finestra". Ospite una decina di giorni fa al Maurizio Costanzo Show, alla classica domanda: "Come va?" il ballerino ha risposto: "Come va? Va bene. Ma a dicembre non si può dire bene, è il mese malinconico per eccellenza. Affrontare il tema del 'terremoto dell'anima' a dicembre è perfetto, siamo un po' tutti terremotati perché è il mese delle mancanze. Quest'anno il mio terremoto dell'anima è stato la separazione da mia moglie, per me l'anima è tua moglie, tuo figlio, una casa, il tuo habitat. Quando viene meno questa casa, ti senti smarrito. Prima ti ritrovi la via della cucina al buio, poi non trovi né la cucina, né il corridoio. Poi il dolore per questo fallimento lo metabolizzi, lo chiamano elaborazione del lutto, si passa dalla negazione iniziale in cui si fa finta che non sia successo nulla, fino all'accettazione finale, nel mezzo ci sono altre tappe come la negoziazione e la depressione". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...