Miccia Feltri, Facci esplode: è Selvaggia che lo tampinava per "fidanzarci"

21 luglio 2017 ore 14:13, Micaela Del Monte
Doppio siluro per Selvaggio Lucarelli. Il primo arriva dal direttore di Libero Vittorio Feltri che ha definito il libro della Lucarelli "Un'ondata di mestrui, insignificanza ben confezionata, perfetto per questo periodo orrendo che stiamo vivendo. Sempre a parlare di liti, scontri, letto e letture, cazzi altrui e orgasmi propri". Feltri ha messo un po' tutto nel calderone del suo pezzo e ha tirato in ballo anche Filippo Facci, ex collega della Lucarelli con il quale spesso e volentieri ha discusso.

"Vi conosco a voi di quel giro lì. Sempre a parlare delle vostre liti, gite, scontri, incontri, letto e letture, cazzi altrui e onanismi propri. I nomi (per il pubblico)? Filippo Facci, Andrea Scanzi, Guia Soncini, Giuseppe Cruciani. Un circo che ha una sua collocazione nel mondo e in tivù genera ascolti, dunque reddito. E poi ecco la Regina di spade, Selvaggia, che duetta e scalcia e sbaciucchia con questi quattro, ma lo fa per piacere al dio sullo sfondo, a Thor, a Marco Travaglio" ha scritto Feltri e ovviamente Facci non ha aspettato a rispondere. Da qui arriva il secondo siluro a Selvaggia: 

Miccia Feltri, Facci esplode: è Selvaggia che lo tampinava per 'fidanzarci'
LA RISPOSTA DI FACCI
"Venerabile direttore, ho letto il passaggio del tuo articolo di ieri in cui, a proposito di quello sformato mediatico che giudico Selvaggia Lucarelli, mi coinvolgi assieme Giuseppe Cruciani, Andrea Scanzi e Guia Soncini (più la stessa Lucarelli) come se fossimo dei compagni d'orge non solo mediatiche, atti a straparlare pubblicamente dei cazzi nostri.

C'è del vero, in qualche caso, ma vorrei tirarmela un po' e piazzare un paio di distinguo.
Anzitutto: io sto a casa mia, non ho frequentazioni di alcun genere (tantomeno giornalisti) e se esco è solo per scalare qualche montagna.
 
Dei suddetti, poi, sono decentemente amico solo di Cruciani e, per telefono, della Soncini che sta a Milano da 9 anni e non ho mai incontrato, così come lei non ha mai neppure conosciuto l' ex coimputata Lucarelli.
 
Andrea Scanzi lo giudico un simpatico egolatra patologico che non ha vere opinioni su nulla, e che dovrebbe scrivere solo di tennis perché in quello è bravo. Infine la Lucarelli: che, a mio dire, sta al sistema mediatico come la peste nera stette all'Europa nel 1300. Lei è stata fidanzata con Cruciani e con Scanzi, cosa che i tre hanno sbandierato al Pianeta: io no, e gradirei che si sapesse.
 
Lo gradirei anche perché la portinaia di Civitavecchia (è l' espressione che alcuni di noi usano per definire la Lucarelli) ha la nota abitudine di rispondere «Tizio ci ha provato con me, e gli ho dato il due di picche» a qualsiasi critica maschile che le dia particolarmente fastidio, e di recente l' ha fatto anche con me.
 
Ha scritto sul suo blog che in passato avrei più volte cercato di fidanzarmi con lei. Ora: siccome lo considero altamente diffamatorio - anche perché il metodo è vigliaccamente imperniato sulla difficoltà di provare il contrario - il problema è che con me è cascata male, perché conservo ancora l' intero carteggio email (da lei iniziato nel marzo 2003) in cui lei mi tampinava, mi spediva il suo numero telefonico, mi mandava sue foto in costume alle Maldive (conservo anche quelle), spediva contratti, chiedeva prefazioni, e specificava che, secondo sua madre, dovevamo fidanzarci.

Una sera, addirittura, si presentò direttamente a casa mia a cucinarmi gli spaghetti, anzi, ecco la sola citazione testuale che mi permetto, ossia una sua email del 5 ottobre 2003, ore 16:26: «Tu non mi hai mai corteggiata. Ci siamo visti una volta sola perchè io ero a Milano e perché mi sono presentata a casa tua. E ho fatto anche il caffè con la moka gigante».
 
Ti chiedo scusa, Venerabile direttore, se ti ho chiesto ospitalità per questo genere di sciocchezze: prendila come una testimonianza del presente e futuro di certo "giornalismo", ahinoi. Purtroppo chi va al mulino s' infarina, e chi si occupa della Lucarelli, beh, qualcosa del genere"
caricamento in corso...
caricamento in corso...