Salviamo Elisa, appello vip per la bimba che morirà senza donatore

26 ottobre 2017 ore 13:47, Americo Mascarucci
A questo punto c'è solo da sperare in un miracolo per salvare Elisa, la bimba di tre anni di Pordenone affetta da leucemia infantile che necessita di trapianto di midollo osseo per essere salvata. I medici del Bambino Gesù hanno comunicato che senza il trapianto potrà sopravvivere al massimo 50 giorni. Per questa ragione è partita una corsa contro il tempo e sono scesi in campo con vigorosi appelli diversi personaggi del mondo della spettacolo. Fra questi Fiorello, Anastacia, Paolo Ruffini, Paolo Conte, Umberto Tozzi, Fausto Leali, Francesco Acerbi e altri. La piccola ha iniziato il quinto ciclo di chemio sperimentale che però senza il trapianto non risolverà nulla.
Salviamo Elisa, appello vip per la bimba che morirà senza donatore

COSA FARE
Il primo tentativo è stata la ricerca di un donatore di midollo compatibile nel database delle persone già catalogate, circa 30 milioni in tutto che però purtroppo non ha dato alcun esito. Il potenziale donatore di Elisa non è fra questi. Serve dunque individuarlo in tempi rapidi visto che ogni giorno perso potrebbe essere fatale. Per stabilire la compatibilità del proprio midollo con quello della piccina serve sottoporsi ad un esame del sangue che porti a tipizzare il tipo di modello ed essere catalogati nel database dei donatori. Il fatto che il database veda ogni anno crescere il numero dei catalogati sta proprio a significare quanta sensibilità si sia venuta a creare intorno al tema della lotta alla leucemia. 

L'APPELLO DEL PADRE
Il papà della piccola non ha perso le speranze e rilancia: "Con l’aiuto di tutti ce la possiamo ancora fare. Il nostro messaggio deve raggiungere gli angoli remoti dell’universo. Ognuno può darci una mano: se ne ha le caratteristiche, si iscriva ai donatori. I miracoli a volte avvengono",  ha dichiaratoal quotidiano La Stampa. E speriamo che, anche in extremis, il miracolo si compia.

#elisa #midollo #donatore
caricamento in corso...
caricamento in corso...