Camilla compie 70 anni e concede intervista choc: "Prigioniera per Lady D"

29 maggio 2017 ore 20:30, Americo Mascarucci
Camilla Parker Bowles seconda moglie di Carlo d'Inghilterra compirà  70 anni il prossimo 17 luglio e per la prima volta ha deciso di raccontare gli anni difficili della sua relazione con il principe. Anni in cui è stata l'antagonista dell'amatissima Lady Diana, la "cattiva" della situazione, la "rovina-famiglie" e dopo la morte della principessa anche la causa delle sue disgrazie. Anni difficili per lei come difficile è stato il mestiere di amante del futuro re d'Inghilterra.
Camilla compie 70 anni e concede intervista choc: 'Prigioniera per Lady D'

IL RACCONTO - In una lunga intervista al settimanale You del Mail on Sunday Camilla ha confessato quanto sia stato difficile essere l'amante del Principe del Galles.
Diano era riuscita a farsi amare dal popolo che la considerava quasi al pari della Regina e quando la principessa andò in televisione a raccontare di come Camilla le avesse distrutto la vita, contro di lei si scatenarono vere e proprie campagne ostili e dimostrazioni di odio. Camilla ricorda quei momenti con grande sofferenza. Subito dopo la morte di Diana ricevette moltissime lettere minacciose e cariche d’odio. 
"Non potevo uscire, ero prigioniera nella mia casa, è stato davvero orribile. Non augurerei una cosa del genere nemmeno al mio peggior nemico, sono sopravvissuta grazie alla mia famiglia". Poi però è arrivato il matrimonio con Carlo  il 9 aprile 2005 e gradualmente l'odio degli inglesi contro di lei si è andato affievolendo. Ma nell'immaginario collettivo lei resta la "diabolica amante" che ha distrutto la storia d'amore fra Carlo e Diana e che ha spinto la principessa a rompere il suo matrimonio, a fuggire dalla casa reale e a cercare amore fra le braccia di un altro, fino a trovare la morte. 
Ora lei è la moglie del principe di Galles, il futuro re d'Inghilterra e naturalmente deve fare i conti anche con questa condizione. "Vivo in compagnia dell’adrenalina - racconta - Al mattino ti svegli e pensi di non potercela fare, ma poi lo fai, devi farlo. Se sei una persona positiva è più facile. La gente è sempre come un bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Io penso positivo"

LA STORIA - Camilla si è sposata il 4 luglio 1973 con Andrew Parker Bowles, ufficiale dell'esercito britannico, da cui ha avuto due figli, Tom e Laura Parker Bowles. Camilla aveva però una relazione con il principe Carlo, che non si è interrotta nemmeno durante i rispettivi matrimoni. Il 3 marzo 1995 Camilla e Andrew Parker Bowles hanno divorziato.
Carlo e Camilla hanno ripreso a frequentarsi dal 1999, si sono fidanzati ufficialmente il 10 febbraio 2005 e hanno celebrato il loro matrimonio a Windsor. Camilla è stata battezzata e cresciuta nella religione anglicana: nonostante si sia sposata con il cattolico Andrew Parker Bowles e i due figli della coppia siano stati entrambi cresciuti nella religione cattolica, Camilla è comunque rimasta fedele alla Chiesa d'Inghilterra e non si è convertita al cattolicesimo. L'eventuale fede cattolica di Camilla avrebbe portato Carlo, in seguito al matrimonio, ad essere escluso dalla linea di successione al trono britannico insieme a tutti i suoi discendenti.
Al momento della successione di Carlo, Camilla, come moglie del re, diventerà automaticamente a tutti gli effetti regina consorte; è stato però indicato che se e quando Carlo ascenderà al trono, Camilla continuerà a venire chiamata Sua Altezza Reale, con il semplice titolo di Principessa consorte. Sebbene sia la Principessa di Galles per via del suo matrimonio con il Principe di Galles, preferisce essere nota con i titoli secondari di Duchessa di Cornovaglia e Duchessa di Rothesay per rispetto verso la prima moglie del marito, la nemica Diana. 

#camilla #70anni #rivelazione


caricamento in corso...
caricamento in corso...