Che fine ha fatto Suor Cristina e cosa fa ora

03 aprile 2017 ore 11:16, intelligo
“Ho un dono? Beh, ve lo dono…”. E J-Ax, giusto per rimarcare, fa presente che se l’avesse incontrata da ragazzino, quando andava in chiesa, probabilmente la sua crescita sarebbe stata diversa ed ora lui sarebbe Papa. Lei, invece,  è suor Cristina. Sorella Cristina per Raffaella Carrà che, quando l’ha scoperta a The Voice of Italy, le ha dovuto chiedere se fosse davvero una suora, e non una pazza esaltata vestita da monaca a cantare Alicia Keys. 
Nata a Vittoria, cittadina di oltre 63.000 abitanti in provincia di Ragusa, 168 metri sul mare dello splendido canale di Sicilia, il 19 agosto del 1988 sotto il segno del leone, Cristina Scuccia ben presto va a vivere con la famiglia a Comiso.  Intelligente, brillante, una leader nata, Cristina è soprattutto una ragazza buona, piena di valori, che ama aiutare chi ha bisogno, anteponendo i bisogni altrui ai propri. Ciononostante, quando è ancora una bambina, non pensa a farsi suora, ma a cantare, che è la sua grande passione, mettendo a frutto quella voce potente, graffiante, ma allo stesso tempo intonata e dal timbro originale che, dal suo punto di vista, non è frutto di una fortunata miscela genetica ma un vero e proprio dono del Signore.
Per Cristina tutto comincia quando da studentessa prende parte a un musical organizzato per celebrare la vita e le opere di Suor Rosa Roccuzzo, fondatrice dell’Ordine delle Orsoline della sacra famiglia. Come racconta Cristina stessa nella pagina della biografia del suo sito ufficiale, in quel periodo “…cantavo con una blues band ed ero arrabbiata con tutto e con tutti, con la chiesa e le regole che pensavo mi stesse imponendo. Era la classica ribellione da adolescenti. Mi chiedevo sempre: ‘Perché devo andare in chiesa?” Così, la madre di Cristina, che aveva saputo dell’audizione per il musical, pensa di coinvolgere sua figlia che, all’inizio, rifiuta, ma poi si lascia comunque tentare dall’idea di poter dar sfogo alla sua passione su un vero e proprio palco, dove magari essere notata da un talent scout. Non è una figura del mondo dello spettacolo che però la nota, ma qualcuno di molto più su… Dice sempre Cristina: “Alla fine ho avuto la
Che fine ha fatto Suor Cristina e cosa fa ora
parte senza nemmeno fare l’audizione. Il mio ruolo era la giovane Rosa  e mi ha fatto riflettere e pensare: ‘Chi sono io?’ Ero arrabbiata con Dio anche per questo. Ma quella parte e le domande che mi sono posta hanno cambiato la mia vita. E poi, improvvisamente ho pensato: “So cosa vuole Dio da me.”
Il musical, intitolato “Il coraggio di amare”, le fa dunque comprendere cosa vuole davvero nella vita. Quali sono le sue priorità. C’è Dio nel suo futuro, e una vita dedicata alla preghiera e agli altri, ma questo non vuole dire abbandonare la sua passione per la musica perché, come dice sempre Papa Francesco: “Il Signore dà, niente toglie”.  Cristina va perciò a studiare alla Star Rose Academy di Roma, affinando il canto con docenti come Franco Simone e Tiziana Rivale, poi nel 2009 inizia il cammino di postulato, e va a vivere per due anni in Brasile dove affronta tra i più poveri il cammino del noviziato che la porta nel 2012 ai voti. Durante il noviziato stesso, però, non dimentica anche la musica, e il suo bisogno di cantare per gli altri e con gli altri.  Così accetta di esordire in TV nel programma Dizionario dei Sentimenti, sulla rete Gold.  Segue, nel 2013, subito dopo aver preso i voti, la vittoria nel concorso canoro religioso Good News Festival in Roma, trasmesso da TV2000, con il brano Senza la tua voce, che verrà pubblicato come singolo il 30 luglio di quell'anno.
Ed ecco la  25enne suora della congregazione delle Orsoline della Sacra Famiglia, spuntare sul palco del talent show The Voice of Italy, e finire nella squadra del rapper J-Ax con la quale vincerà il concorso. Ma non è solo in Italia
Che fine ha fatto Suor Cristina e cosa fa ora
che la sua voce e la sua immagine ottengono successo e approvazione. Già nella prima settimana dopo l’esibizione sul palco di The Voice of Italy, il video con suor Cristina raggiunge 18 milioni di visualizzazioni. La stessa Alicia Keys, dopo aver ascoltato la cover fatta dalla giovane suora del suo pezzo, dirà in un tweet: “Bellezza ed energia purissima questa voce…”. Perfino Whoopi Golberg vede la performance della suorina, e twitta: “Se volete un assaggio di Sister Act…”
Il seguito della storia è quasi scontato. Dopo aver rinnovato i suoi voti il 29 luglio 2014, Suor Cristina si dedica alla preparazione del suo primo album discografico. Il 10 novembre 2014 esce Sister Cristina pubblicato dalla Universal  e anticipato dal singolo Like a Virgin (20 ottobre 2014), cover del brano di Madonna scritto da Billy Steinberg e Tom Kelly. La scelta del brano della trasgressiva popstar fa chiacchierare non poco, ma suor Cristina è anche capace di ben motivare le sue scelte, e risponde così: “Ho scelto brani basati sui testi e il loro significato. Alcuni mi sembrano molto cristiani, compresa ‘Like A Virgin’, che può sembrare per molti una scelta controversa, ma per me quel brano enfatizza la bellezza della trasformazione della vita. Volevo esprimere l’idea del tocco emozionale di Dio. Uscendo dal buio della mia crisi, Dio ha toccato la mia anima e mi ha ridato la dignità di essere Sua figlia.”
Sempre nel 2014, suor Cristina pubblica in Francia Blessed Be Your Name, brano del cantante pop-cristiano britannico Matt Redman, presente nell'album Where Angels Fear to Tread (2002), che diviene immediatamente disco d’oro francese. Quindi, la giovane suora partecipa anche al Concerto di Natale in Vaticano. Nel 2015 viaggia oltreoceano e pubblica in Giappone  Sister Cristina, poi Dal 10 dicembre dello stesso anno è nel cast del musical Sister Act al Teatro Brancaccio di Roma e dal 10 agosto 2016 è protagonista dello spettacolo Titanic - Il musical.  Infine, nel novembre scorso, ecco la nostra Cristina nei panni di Suor Maria Roberta nel musical Sister Act, in scena all’Arciboldi di Milano, con Belia Martin nei panni di Deloris Van Cartier, e Pino Strabili in quelli di Monsignor O’Hara. Dopo il debutto a Milano, il musical affronterà una lunga tournée in giro per l’Italia.
Dunque, la carriera di suor Cristina è solo agli inizi, ma è certo che tutto quello che guadagna la brava suorina lo mette a disposizione del suo ordine e delle opere di bene. Bravissima…

di Anna Paratore
 
#suorcristina #thevoice #musica #canzoni
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...