Luis Miguel, da Sanremo alle manette: fatale l'ex manager

04 maggio 2017 ore 9:44, intelligo
Conquistò l’Italia nel 1985 con “Noi, ragazzi di oggi”, brano scritta da Toto Cutugno che divenne subito cult per una generazione e arrivò secondo a Sanremo. Altri tempi per Luis Miguel che è stato arrestato a Los Angeles. Il cantante di origine messicana (47 anni) è stato fermato e trattenuto in carcere a causa di un rifiuto a comparire in tribunale: la causa che lo vede protagonista è una presunta violazione di un contratto ed è stata fatta dal suo ex manager, William Brockhaus, che ora chiede un risarcimento di oltre un milione di dollari.Arrestato Luis Miguel
La denuncia risale al 2014, ma la vicenda, considerando il comportamento avverso di Miguel, sembra andare ancora per le lunghe (il cantante martedì pomeriggio non si era presentato in tribunale).

Potrebbe interessarti: http://www.today.it/media/luis-miguel-arrestato.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930


Luis Miguel, da Sanremo alle manette: fatale l'ex manager
L'artista è stato rilasciato, dopo qualche ora, dietro il pagamento di un'elevata cauzione ma dovrà comparire in udienza il prossimo 11 maggio per evitare ulteriori guai.
Luis Miguel ha venduto oltre 100 milioni di dischi, vinto 4 Latin Grammy Awards e 5 Grammy Awards. Soprannominato “El Sol de Mexico” è molto conosciuto in tutta America. E' l’unico artista latino, infatti, ad avere due album in lingua spagnola certificati disco di platino negli Usa; è uno dei pochissimi artisti ad avere avuto un proprio album certificato oro e poi platino contemporaneamente in quattro Paesi, tra cui gli Usa, a soli tre giorni dall’uscita.
Incredibili i numeri dei suoi spettacoli, con il record nel suo tour del 2005/2007 ‘Messico En La Piel’: 124 concerti, oltre 1,4 milioni di spettatori, un incasso di più di 95 milioni di dollari.

#luismiguel #arrestato #losangeles


a.b.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...