Bombardamento di decibel: boom di sordi. Pericolo cuffie e musica live

09 marzo 2017 ore 9:30, intelligo
L'Organizzazione Mondiale della Sanità, in occasione della celebrazione della Giornata mondiale dell'udito, ha lanciato l'allarme: la sordità sta aumentando esponenzialmente a livello mondiale. I disturbi auditivi colpiscono oltre 7milioni di italiani e circa un miliardo di persone in tutto il pianeta. I sintomi e le cause sono diversi, ma un dato è certo: auricolari e cuffiette dei telefoni cellulari, perennemente attaccati alle orecchie dei giovani possono rappresentare un pericolo. Troppi decibel, soprattutto per troppe ore, il messaggio automatico sugli smartphone che invita a non alzare troppo l'audio non è sufficiente, servirebbe diminuire drasticamente l'utilizzo (massimo un'ora al giorno e non più di 60 decidel).  Secondo le statistiche, molte persone non accettano il fatto di avere una perdita uditiva ma il problema esiste e andrebbe affrontato.

Bombardamento di decibel: boom di sordi. Pericolo cuffie e musica live
Il problema si manifesta soprattutto nei Paesi dove acquistare una cuffietta o andare in discoteca non è un lusso per pochi. A rischio per sovraesposizione ai decibel sarebbero oltre un miliardo di ragazzi, denuncia l’Oms. Nei Paesi a medio e alto reddito la metà dei ragazzi tra i 12 e i 35 anni è inseparabile da smartphone e dispositivi musicali vari, che per di più non usa a volume di sicurezza. Un altro 40% è esposto a livelli sonori potenzialmente dannosi in locali notturni, concerti o eventi sportivi. Da evitare soprattutto la musica dal vivo che con i suoi 115 decibel non andrebbe tollerata oltre i 28 secondi.

#udito #problemi #salute


a.b.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...