Rottamazione Bis: la procedura di adesione online e le possibili scadenze

26 ottobre 2017 ore 14:36, Luca Lippi
Al via la Rottamazione Bis. Agenzia entrate-Riscossione ha reso pubblico il modello per aderire alla rottamazione bis per i debiti affidati alla riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017. È online anche il modello per tutti coloro che non sono riusciti a rientrare nella prima rottamazione perché non in regola con i vecchi piani di rateizzazione in corso al 24 ottobre 2016.
Inoltre il decreto offre sostanzialmente una possibilità ulteriore, in base al Collegato fiscale 2018, a tutti i contribuenti che hanno aderito alla prima rottamazione ma non hanno pagato la prima (o unica) rata di luglio né quella prevista a settembre 2017, possono mettersi in regola entro il 30 novembre 2017 per essere riammessi ai benefici previsti dalla definizione agevolata.
Rottamazione Bis: la procedura di adesione online e le possibili scadenze

Questi contribuenti con una nuova richiesta potranno rientrare nelle definizione agevolata e dunque mettersi in regola con i pagamenti. È un modo per non perdere le risorse già messe a bilancio della prima ondata di rottamazione che, a conti reali, non avrebbe sortito gli effetti desiderati. Se poi si deve proseguire a parlarne come un successo sulla base degli incassi presunti allora il discorso cambia. 
I canali di Agenzia Entrate disponibili sul portale istituzionale sono: www.agenziaentrateriscossione.gov.it; 
la App EquiClick.
Oppure è possibile recarsi di persona presso gli sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione e sottoporre la pratica da risolvere con la possibilità di compensare con i crediti commerciali vantati nei confronti della Pubblica amministrazione (secondo le modalità previste dal decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 9 agosto 2017).

Ecco le probabili scadenze come rese pubbliche da il Sole24Ore:

- 31 dicembre 2017: Richiesta di adesione alla rottamazione delle cartelle presentabile soltanto online da parte dei contribuenti che avevano saltato rate del piano di dilazione
- 31 marzo 2018: L'agente della riscossione comunica l'ammontare delle rate scadute da versare per mettersi in regola
- 31 maggio 2018: Per essere riammessi alla rottamazione delle cartelle bisogna versare in un'unica soluzione le rate non versate del vecchio piano di dilazione
- 31 luglio 2018: L'agente della riscossione comunica ai contribuenti riammessi l'importo delle rate dovute per aderire alla definizione agevolata
- 30 settembre 2018: I soggetti riammessi devono versare entro questa data la prima o unica rata della rottamazione maggiorata degli interessi calcolati dal 1° agosto 2017
- 31 ottobre 2018: Scadenza per il versamento della seconda rata della rottamazione da parte dei riammessi
- 30 novembre 2018: Scadenza per il versamento della terza rata della rottamazione da parte dei riammessi 

#AgenziaEntrate #RottamazioneBis #LeggediBilancio
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...