Addio a Jean Rochefort, re della commedia francese: i suoi film famosi

10 ottobre 2017 ore 9:18, Andrea Barcariol
Il mondo del cinema dice addio a Jean Rochefort, uno dei più famosi attori francesi degli ultimi 50 anni.
Aveva 87 anni, nato a Parigi il 29 aprile 1930, nel ’49 era entrato nel Centre d’Art Dramatique de la rue Blanche e in seguito nel Conservatoire national superieur d’art dramatique e qualche anno dopo nella Compagnie Grenier Hussenot. Ha interpretato quasi 150 film, tra commedie e pellicole d’autore. Rochefort è deceduto in un ospedale parigino in cui era ricoverato dallo scorso agosto.

Addio a Jean Rochefort, re della commedia francese: i suoi film famosi
Inconfondibili i suoi baffi, ha ricoperto spesso ruoli di gentiluomo e seduttore, sul grande schermo come in tv e a teatro. «Dal modo in cui scandiva una singola frase, si capiva che Jean aveva la dizione più bella del mondo», lo ha salutato Gilles Jacob, ex presidente del Festival di Cannes, sottolineando una delle sue caratteristiche: la voce calda.
Protagonista al cinema di tanti film celebri, apprezzato da Bertrand Tavernier, Claude Chabrol, Patrice Leconte. Il primo ruolo di grande successo fu nel 1972 con il film `La divorziata´, una co-produzione franco-italiana in cui recitò a fianco di Annie Girardot.

FILM
Tra le pellicole più note L'orologiaio di Saint-Paul (1974) con Philippe Noiret e Che la festa cominci... (1976), che gli valse un premio Cesar. Ottenne un grandissimo successo con la commedia Certi piccolissimi peccati. Nel 1978 arrivò il secondo massimo riconoscimento per il cinema francese per L'uomo del fiume nel 1978. In Italia è con Il marito della parrucchiera di Leconte, accanto a Anna Galiena, nel 1990, che ottenne grande popolarità. "Un altro grande se ne va. Jean non era soltanto un grande attore, era uno di quelli che con l'età migliorano, come il vino buono. Ogni mattina arrivava sul set di buonumore, con una scorta di barzellette, e salutava la troupe con un affettuoso 'Bonjour les petits oiseaux' ('Buongiorno uccellini')" - ha ricordato la Galiena.
Nel documentario Lost in La Mancha di Terry Gilliam ha vestito i panni di Don Chisciotte (in realtà doveva essere un film The Man Who Killed Don Quixote ma fu annullato per colpa di una doppia ernia del disco ed una prostatite che colpirono l'attore).
Il suo ultimo film era stato Florida di Philippe Le Guay, nel 2015. «Se devo avere il ruolo di un vecchietto in un angolo che agita le mani vicino al caminetto, meglio fermarsi», disse per spiegare il suo addio alla recitazione.

FAMIGLIA
Nel 1960 aveva sposato Alexandra Moscwa, dalla quale ha avuto due figli: Marie (1962) e Julien (1965). Un terzo figlio, l’attore e cantante Pierre, è nato dall’unione con la collega Nicole Garcia. Altre due figlie, Luise e Cle’, arrivarono dalla seconda moglie Francoise Vidal.
Ad annunciare la sua morte, questa notte, sono stati i suoi familiari.


#rochefort #morto #attore
caricamento in corso...
caricamento in corso...