Deneuve, in 'Sage Femme' amante 'odiata' ammette: ''Non è facile invecchiare''

15 febbraio 2017 ore 10:27, intelligo
Si racconta al Corriere della Sera Catherine Deneuve, a Berlino per presentare ''Sage Femme'' di Provost. Le viene posta una domanda sul suo legame con il cinema italiano e lei così risponde: ''Visconti e Fellini non ci sono più. C’è Bellocchio, non è più tanto giovane, ma lavora eccome. Vuole sapere cosa mi manca? Le coproduzioni tra Italia e Francia. Non si fanno più. È cambiato il modo di filmare e di recitare, oggi hai la camera a 50 centimetri dal volto. Guardare nel passato non mi aiuta per il futuro. Il successo è arrivato presto, poi ho dovuto lottare per mantenerlo. Non amo le celebrazioni, i premi andrebbero dati all’inizio di una carriera. Preferisco vivere il presente. Non è facile invecchiare, soprattutto se sei un’attrice. Ma il mondo è pieno di gente che si innamora dopo essere andata in pensione''. Alla domanda se nel film abbia un debito affettivo, risponde: ''Ero stata l’amante di un uomo mollato prima che morisse. La figlia, Claire, interpretata da Catherine Frot, mi considerava la sua vera madre: riappaio nella sua vita come un fantasma dopo trent’anni e si capisce che sia risentita con me''.

Deneuve, in 'Sage Femme' amante 'odiata' ammette: ''Non è facile invecchiare''
DEPARDIEU E LA FRANCIA - Un'intervista a tutto tondo, in cui la grande attrice francese spiega, a domanda, il significato delle parole di Gerard Depardieu ''è la donna che avrei voluto essere'': ''Lui ama la mia parte maschile, così come io amo la sua parte femminile. Devo ancora leggere il suo libro, L’innocente. So che è molto sincero. Gérard è una misteriosa magia del cinema, ci vediamo di rado, quando succede scatta una complicità straordinaria, inspiegabile. Ma i miei migliori amici non sono attori, giriamo il mondo, siamo inaffidabili. Nel cinema sono più amica dei tecnici. Le attrici guadagnano meno degli attori? Siamo un riflesso della società''. Non solo cinema ma anche un passaggio fugace, nel finale sulla politica francese; alla domanda su come sia vivere nella Francia di Marine Le Pen, dice: ''Ma le elezioni non ci sono state e non credo che vincerà. Lei non è la benvenuta. In Francia viviamo in democrazia''.

#catherinedeneuve #marinelepen #sagefemme

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...