Virginia Raffaele non è solo Melania Trump: anche Marina Abramovic e se stessa

17 maggio 2017 ore 10:00, Micaela Del Monte
Carla Fracci, Donatella Versace, Sabrina Ferilli, Belen Rodrguez. Sono solo alcune delle imitazioni che hanno reso Virginia Raffaele una delle comiche più amate del Paese dell'ultimo periodo. Ora la bellissima romana avrà uno show tutto suo dal titolo "Facciamo che io ero", quattro puntate in cui la Raffaele potrà continuare ad imitare e farci ridere.

Virginia Raffaele non è solo Melania Trump: anche Marina Abramovic e se stessa
MELANIA TRUMP -
Per promuovere il suo varietà la Virginia Raffaele ha vestito i panni della moglie del presidente degli Stati Uniti Melania Trump. "Sono molto dispiaciuta per questo fatto increscioso, intendo dire per la Terza guerra mondiale. Ho provato così tanto a parlare con mio marito Donald, ma era molto occupato con il parrucchiere. Non c'è nessuna Terza guerra mondiale oggi, ma domani. Enjoy the show!" dice la Trump.  "Facciamo che io ero", il primo one woman show dell'attrice, andrà in onda da giovedì 18 maggio alle 21.20 su Rai2. Melania sarà uno dei nuovi personaggi proposti , insieme a Marina Abramovic ed altri.

NON E' SATIRA POLITICA - "Non faccio satira politica - ha dichiarato Virginia Raffaele presentando il programma - Io faccio satira di costume e guarda caso, a volte, le due cose coincidono.  Sarà un varietà contemporaneo, con tre piste come al circo, a ricordare le mie origini, i miei nonni, l'avanspettacolo". Si alterneranno sue storiche maschere, da Ornella Vanoni a Sabrina Ferilli, ma anche nuovi personaggi (a Cinecittà d'obbligo "una citazione su Fellini"). Ma a sorpresa Raffaele interpreterà anche se stessa e accoglierà anche ospiti "veri". Nella prima puntata, attesissimo passo a due tra la "sua" Carla Fracci e il vero Roberto Bolle e Gabriel Garko intervistato nel Donatella Versace Late Night. "Non so se con la maschera mi nascondo o mi espongo - riflette l'attrice - perché a volte, se sei qualcun altro, quello che dici prende una doppia velocità. Ma più che imitazioni, le mie sono interpretazioni attoriali. Cerco di reinterpretare le persone. Ho studiato tanto Franca Valeri, Monica Vitti, Bice Valori, Alida Valli, Anna Marchesini. E quando oggi sono al trucco mi sembra di tornare piccola quando mamma mi mascherava per carnevale. Ero tesissima, come se dovessi davvero interpretare la Fata Turchina. Purtroppo a 8 anni mi ha mascherato da vecchia: ho camminato per un giorno intero gobba".

DAL LUNA PARK A SANREMO - ironica a talentuosa, 36 anni, è viene da una famiglia di circensi (la nonna era cavallerizza), è cresciuta al Luna park, (il Luneur, a Roma), e ha studiato recitazione. "Per me", racconta Raffaele, reduce dalla consacrazione ottenuta negli ultimi due Festival di Sanremo e nel suo show teatrale "è una grande soddisfazione debuttare in Rai con uno show tutto mio. Io da bambina sognavo di fare questo. È sempre stato il mio gioco, fin dai primi travestimenti di carnevale e e spero che continui ad esserlo. Questa volta oltre alle varie maschere che indosserò, alcune già viste e diverse inedite, ci sarò anche io che getto la maschera e resto nei panni di me stessa a far girare la giostra. E la cosa almeno un vantaggio ce l'ha: non potrò querelarmi". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...