Barriere, dal teatro al cinema e Denzel Washington punta al tris [TRAILER]

21 febbraio 2017 ore 9:37, Andrea Barcariol
Dopo due Oscar da attore (per Glory e Training day), Denzel Washington ci prova dietro la macchina da presa come regista di Barriere (in lizza per la statuetta come miglior film insieme ad altre otto pellicole). Una storia che l'attore conosce bene, avendola già fatta rivivere a teatro e che è stata molto apprezzata dalla critica (nomination in tutte le categorie più importanti). Questa la sinossi: Netturbino nella Pittsburgh degli anni ’50, Troy Maxson combatte ogni giorno contro le ingiustizie sociali e i demoni interiori. Spirito indomabile e ciarliero, ha una moglie, un’amante, un amico inseparabile e due figli di cui non approva le vocazioni. Lyons suona il jazz e Troy canta il blues, Cory pratica il football e Troy gioca a baseball. Chiuso nel recinto che sta costruendo per Rose e in quello che ha innalzato nel cuore, Troy è un’onda implacabile che frange i suoi affetti. Inviso al figlio minore, a cui tarpa le ali per proteggerlo dalle discriminazioni razziali, e persuaso dall’amico a prendere una decisione sulla sua (doppia) vita, confessa alla moglie il tradimento e spalanca tra loro un abisso di dolore. Rimasto solo nel cortile del suo scontento, Troy ricompone i brandelli esistenziali e aspetta la morte.



Barriere, dal teatro al cinema e Denzel Washington punta al tris [TRAILER]
«Se dovessi definire la mia Rose in Fences dopo averla “vissuta” per mesi in teatro direi semplicemente che è una moglie devota e una madre altrettanto devota dell’unico figlio nato dal suo matrimonio. Una donna che vive all’ombra del marito (Denzel Washington) e della famiglia - spiega Viola Davis, tra le favorite agli Oscar come attrice non protagonista per la sua interpretazione in Fences (il titolo originale) - È bello che ci siano tanti afroamericani in gara con storie che ci riguardano... come il poetico e intenso, Moonlight, come quella del matrimonio interrazziale di Loving, come il copione delle tre afroamericane matematiche della Nasa. Mi fa davvero piacere essere al fianco di tutti gli altri candidati e, soprattutto di Denzel, che di Fences è anche regista. E sarà comunque un Oscar significativo per le donne, non siamo in minoranza».

#barriere #film #trailer
caricamento in corso...
caricamento in corso...