Schiaffo di Orietta Berti al Fisco per Irap: dai giudici maxi rimborso

21 settembre 2017 ore 14:15, Americo Mascarucci
Orietta Berti batte il Fisco. La celebre cantante ha infatti vinto il ricorso in Cassazione contro i pagamenti dell'Irap versati e non dovuti nel corso degli anni. Ora le saranno restituiti tutti i versamenti dell’imposta regionale degli ultimi 19 anni. La vicenda è riportata nei minimi dettagli dal Corriere della Sera. I pagamenti erano determinati da una presunzione errata quella cioè di ritenere che dietro la cantante vi fosse una struttura che ne dirigesse l'attività.
Schiaffo di Orietta Berti al Fisco per Irap: dai giudici maxi rimborso

IL CASO
Ogni anno Orietta Berti faceva i versamenti Irap, cioè pagava l’Imposta regionale sulle Attività produttive pur non avendo alle spalle alcuna azienda a gestire la sua carriera. In pratica l'unica azienda era la sua voce ma per il Fisco doveva pagare come se fosse titolare di un'impresa artigianale. Tasse alte che la cantante ha sempre pagato regolarmente seppur a malincuore. La Corte ha riconosciuto invece che questo requisito non c'è, perché più spesso le collaborazioni con lei non sono state fisse ma occasionali. 
Come riporta il Corriere della Sera di fatto è caduta l'accusa che la cantante avesse una sorta di Orietta Berti Spa con la sua attività nel mondo dello spettaccolo. La prima volta la commissione tributaria regionale le aveva dato ragione ma era stata l’Agenzia delle Entrate ad andare in Cassazione, perdendo. "La seconda volta per le stesse questioni - sottolinea l’avvocato Gambetti - due bocciature in commissione e la vittoria in Cassazione". 
La particolarità del caso di Orietta Berti sta nel fatto che una volta tanto un vip finisce in tribunale non perché deve soldi al fisco, ma perché ne deve essere risarcito. Non è di certo la prima volta: casi simili hanno dovuto affrontare altri grandi nomi come Michelle Hunziker, Bianca Balti, Luca Laurenti e Alba Parietti.

#berti #fisco #irap
caricamento in corso...
caricamento in corso...