Confessioni di Bova, famiglia e lavoro: "Miei figli non vogliono fare raccomandati"

23 dicembre 2016 ore 23:41, Micaela Del Monte
Raoul Bova ha rilasciato un'intervista al Corriere della Sera nel corso della quale si è espresso a proposito della fine del suo matrimonio con Chiara Giordano. Un'intervista a cuore aperto in cui l'attore ha veramente parlato dei suoi periodi bui e di come sia cambiata la sua vita. 

Mentre gira la quinta stagione della serie tv che gli ha cambiato la vita, Ultimo, e si prepara a un tour teatrale in cui porterà in scena la storia di una coppia che riflette su se stessa alla vigilia delle nozze, Raoul Bova racconta l'errore che gli costò una carriera ma ne aprì un'altra: aveva 17 anni, era un promettente e veloce giovane nuotatore e si allenava per superare le selezioni per i mondiali. "Ero stato il primo fino all'ultima vasca" - spiega in una intervista - ma quando arrivo al muro in fondo, al momento di spingere e compiere la virata finale per raggiungere il traguardo, i piedi scivolano sulla parete e praticamente resto fermo: da primo divento ultimo".

Confessioni di Bova, famiglia e lavoro: 'Miei figli non vogliono fare raccomandati'
Rabbia, delusione e senso di fallimento, la vergogna di dire al padre che non si sentiva più di proseguire con il percorso di nuotatore. Carico di frustrazione, Bova decise di partecipare al provino per una fiction Rai sui fratelli Abbagnale. Fu l'inizio, sofferto, del percorso che lo ha reso famoso e ammirato. Quello che poi è stato lo conosciamo. Raoul Bova si è esposto anche sulla sua vita da padre. “Non mi metto mai sul piedistallo per far vedere quanto sono bravo. Cerco di contagiarli con il mio entusiasmo, di comunicargli che non contano solo il denaro e il potere. Come tutti gli adolescenti sono contestatori, ma non demordo e propongo esempi di persone generose e contro la corruzione. -rivela l’attore nell’intervista- Riguardo il divorzio non nego che per loro sia stato un grande dispiacere e non è facile fargli capire che la famiglia non è solo quella tradizionale. Ci sono i sensi di colpa, ma invecchiando ho capito che anche le situazioni più negative ti aiutano a crescere. Non ho più paura di dire quello che penso, ho imparato a dire qualche no e non solo dei sì. Insomma, a essere accettato per quello che sono nel bene e nel male”.

I figli nati dalle nozze con la Giordano sono tre:  Alessandro (16 anni), Francesco (15) e Luna (11 mesi). I primi due ormai sono grandi, ora frequentano il liceo, fanno sport e hanno passioni artistiche: “Il più grande disegna benissimo. Il più piccolo ha una vis comica straordinaria: realizza dei video da scompisciarsi dalle risate. Ma non vogliono fare i raccomandati. Fino a qualche tempo fa, non volevano nemmeno che si sapesse chi era il papà. In altri termini, non vogliono apparire come i figli di”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...