Linkin Park sconvolti, lettera per Chester Bennington e sito anti-suicidi

25 luglio 2017 ore 11:19, Stefano Ursi
Il suicidio del cantante dei Linkin Park, Chester Bennington, ha scosso il mondo della musica. Il frontman della band di Los Angeles è stato infatti trovato morto nella sua abitazione a Palos Verdes. Il cantante, trovato impiccato, aveva avuto per anni problemi di dipendenze e aveva ammesso, in passato, di aver considerato il suicidio. Bennington, 41 anni, era sposato e aveva avuto sei figli da due mogli differenti. La notizia coglie il cantante e la band nel pieno della sua carriera, e i Linkin Park erano all’apice della popolarità e in pieno tour. Band che è rimasta a dir poco sconvolta dalla scomparsa del suo frontman e così ha voluto mettere online un sito dedicato, in cui sono presenti le informazioni e le strutture a cui rivolgersi in relazione alla prevenzione al suicidio.

Linkin Park sconvolti, lettera per Chester Bennington e sito anti-suicidi
Photo - (c) Linkin Park Facebook
Un atto che, nel dramma di Bennington, vuole andare incontro a tutte le persone che possano avere a che fare con questa terribile dinamica e aiutare chiunque abbia bisogno di un supporto. La band, poi, ha voluto scrivere una lettera al compianto frontman, sul proprio profilo Facebook, per dargli l'ultimo saluto; una lettera piena di affetto e di dolore per la sua scomparsa, a corredo della quale c'è l'invito a consultare il sito tributo, in cui lasciare un messaggio e tenere a mente i contatti per la prevenzione al suicidio. ''Caro Chester, I nostri cuori sono spezzati. L'onda d'urto del dolore e della negazione continua ad essere dentro la nostra famiglia, mentre ci troviamo di fronte a ciò che è accaduto. Hai toccato cosi 'tante vite, forse più di quanto tu abbia compreso. Negli ultimi giorni, abbiamo assistito ad un'ondata di amore e sostegno, sia pubblico che privato, da tutto il mondo. Talinda e la famiglia lo apprezzano, e vogliono che il mondo sappia che tu sei stato il miglior marito, figlio e padre. La famiglia non sarà mai intera senza di te. Parlando con te degli anni a seguire, la tua eccitazione era contagiosa''.

''La tua assenza - si legge ancora - lascia un vuoto che non potrà mai essere riempito: una voce vivace, divertente, ambiziosa, creativa, gentile e generosa, nella stanza, è scomparsa. Stiamo cercando di ricordare a noi stessi che i demoni che ti hanno portato via da noi sono sempre stati parte dell'accordo. Dopo tutto, è stato il modo in cui hai cantato su quei demoni che hanno fatto sì che tutti si siano innamorati di te dal primo momento. Li hai messi in mostra senza paura, e così facendo, ci hai riuniti e ci hanno insegnato ad essere più umani. Avevi il cuore grande e lo hai mostrato orgogliosamente. Il nostro amore per la produzione e la produzione di musica è inestinguibile. Anche se non sappiamo quale strada potrà prendere il nostro futuro, sappiamo che ognuna delle nostre vite è stata resa migliore da te. Grazie per il regalo. Ti vogliamo bene, e ci manchi tantissimo. Finché non ti vedremo di nuovo. LP''

#chester #bennington #linkinpark #lettera

autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...