Da Ballando con le stelle al Tribunale: Lucarelli querela, Parietti si sfoga

27 luglio 2017 ore 11:11, intelligo
Scontri in diretta, offese, tribunale: è finita così tra Selvaggia Lucarelli e Alba Parietti con la prima che ha querelato la seconda per diffamazione, come anticipato da Dagospia. Sembrava tutto teatro, invece era realtà. E le battute sui social diventeranno per la Lucarelli prove di liti al di là del lecito. Tutta colpa dello show "Ballando con le stelle" se la giornalista e il suo compagno, il musicista Lorenzo Biagiotti, sono finiti nel tritacarne della Parietti? Certo, lei all'ultima puntata, la finalissima che ha incoronato Oney Tapia, era risultata assente, quindi in qualche modo aveva espresso qualche risentimento c'era nei confronti del programma. 

LO SFOGO DI ALBA PARIETTI 
Entrambe insomma ora si sentono tradite, con Alba Parietti che ha dato sfogo alle sue delusioni su Facebook, con un post amaro e amareggiato: "Ogni volta ,in questo lavoro ,da cui ho avuto tutto e dato tutto, mi sono sentita molto molto sola e molto , molto forte. Allo stesso tempo. Io servivo e servo a questa televisione, creo interesse, divido ,faccio ascolti , perché sono un cane sciolto, un cavallo libero e pazzo e sopratutto ,faccio bene il mio lavoro. Molto bene E c'è
Da Ballando con le stelle al Tribunale: Lucarelli querela, Parietti si sfoga
la metto tutta. Sopratutto faccio ascolti".
Parole di amicizia le ha espresse solo per qualche collega: "Qualche rara eccezione l'ho trovata anche nei piani alti, nei colleghi ( rari, - tipo Santoro o Giletti, Litizzetto, Frizzi, Raffaeli, e pochi altri) i miei amici artisti veri, nei grandi produttori e manager tipo Ballandi che e' un po' il papà di tutti".

Poi chiude le polemiche così: "Tengo duro e vado avanti a testa alta. Sicura. Perché resisto? Perché lo devo a chi crede in me , lo devo al pubblico che mi segue da tutta la vita . Grazie anche a quelli che amandomi, esaltandomi, criticandomi, alimentano la mia popolarità. Grazie, anche a chi mi usa e mi scarica appena non servo più al suo gioco . Perché sono 35 anni che nonostante tutto resisto e sono felice di essere, di esserci e di avere gente che mi ama per quella che sono. Questo è amore e odio ma sincero.Fine dello sfogo".

 
 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...