Boom di ascolti per Sanremo 2017, Crozza e il terremoto tirano lo share

08 febbraio 2017 ore 10:52, Americo Mascarucci
La prima puntata del Festival di Sanremo ha superato le più rosee previsioni. Considerando la concomitanza con la partita Roma-Fiorentina la speranza di Carlo Conti e della Rai era di non scendere al di sotto del 45% di share. Invece i dati auditel segnalano un 50,4% di share per un totale di oltre 11 milioni di telespattori. Alla fine insomma tutti lo criticano, tutti minacciano di spegnere la tv in segno di protesta, tutti gridano allo scandalo per i cachet dei conduttori e lo sfarzo dell’Ariston, ma tutti poi stanno incollati davanti allo schermo, sintonizzati su RaiUno per seguire la gara canora più importante d’Italia.
Il bello è che poi il giorno successivo pochi ammettono di averlo visto. 
Ad ogni modo i dati parlano chiaro. La prima puntata è stata un successo e la coppia Conti-De Filippi (che si è presentata sul palco nonostante l'influenza che per tutta la giornata di ieri aveva messo in forse la sua partecipazione), a giudicare dai commenti degli esperti di televisione, avrebbero retto straordinariamente la prova. 
Del resto gli ingredienti per il successo ci stavano tutti. 
Boom di ascolti per Sanremo 2017, Crozza e il terremoto tirano lo share

Omaggio a Tenco
C’è stato Tiziano Ferro che ha aperto il Festival con un omaggio a Luigi Tenco, il cantante che proprio a Sanremo si tolse la vita dopo essere stato eliminato dalla gara nel 1967. 

Polemica Ricky Martin
Poi Ricky Martin, ospite internazionale tanto atteso ma anche tanto temuto dal mondo cattolico per le sue posizioni favorevoli all’utero in affitto grazie al quale, insieme al suo compagno, ha già avuto due figli. 
Sul palco nessun riferimento alla sua omosessualità, solo musica e balli latino-americani, ma a margine rispondendo alle domande dei giornalisti ha manifestato il desiderio di sposare il suo fidanzato e di avere, dopo due maschi anche una bambina (ovviamente sempre con il ricorso alla surrogata). 

Crozza fa infuriare Salvini 
Maurizio Crozza ha tenuto banco con le sue copertine che hanno fatto il successo di Ballarò e di altri talk show politici: peccato che qualcuno, come il segretario della Lega Matteo Salvini non abbia apprezzato la spasmodica attenzione che il comico gli ha riservato insieme a Virginia Raggi. Il sindaco di Roma e il segretario del Carroccio sono stati infatti i bersagli preferiti. 

I soccorritori di Rigopiano 
Poi l’omaggio ai soccorritori di Rigopiano chiamati sul palco a raccontare le drammatiche ore immediatamente successive alla tragedia dell'albergo crollato, e gli sforzi messi in atto per salvare il maggior numero di vite umane. Conti ne approfitta per sollecitare interventi in favore delle popolazioni terremotate ricordando che anche lui darà il suo contributo economico. 


 

caricamento in corso...
caricamento in corso...