Migranti, G7 di Taormina blindato: chiusi i porti e "sospesi" gli sbarchi. Ira sul web

15 maggio 2017 ore 12:06, intelligo
Quindi quando vogliono li chiudono? Commenta così il web la decisione delle autorità di chiudere i porti siciliani per una settimana in vista del G7 di Taormina. Niente sbarchi per maggiore sicurezza e oltre 8mila uomini impegnati per la sicurezza. Il capo della polizia Franco Gabrielli ha firmato una direttiva diramata qualche giorno che rientra nel piano di protezione dei capi di Stato e di governo. La situazione è fotografata in tre "aree di sicurezza". La prima di "rispetto", comprendente "itinerari terrestri, marittimi e aerei di accesso alle località interessate da sottoporre a eventuali interdizioni". Poi quella "riservata e contigua ai luoghi del summit e di altri eventi collegati con specifici divieti e varchi di controllo dove far accedere persone interessate e mezzi accreditati". Infine la "massima sicurezza", un'area presso il San Domenico Palace di Taormina, il Teatro greco, il Palazzo dei congressi, "ove si svolge l’evento e ci sono le strutture interessate al soggiorno delle personalità dove attuare le massime misure di vigilanza e controllo con personale specializzato e tutte le tecnologie disponibili, accessibile solo con appositi accrediti".
Migranti, G7 di Taormina blindato: chiusi i porti e 'sospesi' gli sbarchi. Ira sul web
Il summit avrà luogo proprio nella città siciliana e durerà due giorni. La direttiva riguarda proprio gli sbarchi di migranti "a partire dal 15 maggio, una riduzione progressiva degli sbarchi a Messina e poi per l’intera Sicilia evitando comunque di impegnare i porti dell’isola nei seguenti periodi", si legge nella direttiva. 
Ecco l'elenco dei divieti: "Porto di Messina, dalla mezzanotte del 18 maggio 2017 fino alle 24 del 28 maggio successivo; tutti gli altri porti della Sicilia, dalla mezzanotte del 22 maggio 2017, fino alle 24 del 28 maggio successivo". Dunque niente navi Ong sulle coste siciliane, ma questo non significa che i migranti non possano essere salvati. Il divieto è di attracco nel Mediteranneo come riportato dal Corriere.
A mettere paura in questi giorni sarà anche la possibilità di nuovi attacchi informatici da parte di hacker, dopo quello che accaduto venerdì scorso che è stato definito da Europol "uno dei più grandi cyber-attacchi della storia".
In tutto questo scenario critico, non mancano le contestazioni. Dei no glabal anche ovviamente.
#Toarmina #sbarchi #G7

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...