Nuovi Voucher tra gli emendamenti alla 'manovrina': come saranno sostituiti

16 maggio 2017 ore 13:03, Luca Lippi
Emergono i primi retroscena sui nuovi strumenti da mettere a disposizione delle famiglie al posto dei “vecchi” voucher. I buoni lavoro da 10 euro l’ora sono stati eliminati da un decreto legge proposto dal governo per evitare la ‘trappola’ del referendum, che avrebbe potuto minare la legislatura in corso. La nuova misura si chiamerà, secondo quanto si legge nell’emendamento presentato, ‘libretto familiare’ e consisterà in una carta ricaricabile da usare per pagare i collaboratori domestici (colf, badanti e baby sitter) non assunti. È il caso di coloro che vengono chiamati per sostituire i collaboratori domestici fissi durante il loro giorno libero.
Il governo Gentiloni ha inserito questo nuovo strumento descritto in un emendamento alla ‘manovrina’ di primavera, chiesta dall’Unione Europea e attualmente all’esame della Camera. Il pagamento sarà tracciabile e verrà effettuato online tramite il sito internet dell’Inps. 
Nuovi Voucher tra gli emendamenti alla 'manovrina': come saranno sostituiti
C’è una differenza sostanziale rispetto ai vecchi voucher. Con il nuovo buono lavoro bisognerà indicare subito il nome del lavoratore a cui sarà destinato il pagamento, mentre prima le famiglie potevano acquistare il voucher e decidere come e chi pagare. Di fatto si passa così da un buono lavoro ad una sorta di mini-contratto vero e proprio.
La logica del nuovo sistema è quella di favorire la trasparenza e combattere l’evasione fiscale. Allo stesso tempo il datore di lavoro, può scaricare dalle tasse una parte della spesa sostenuta. La copertura economica per garantire questo sconto fiscale però resta un’incognita. Probabilmente si procederà gradualmente, con la creazione di un fondo speciale tramite l’emendamento alla finanziaria. 
Nella Legge di Bilancio del 2018, ultimo atto ‘economico’ del governo Gentiloni verranno stanziate ulteriori risorse per rimpinguare il fondo e consentire l’applicazione dello sconto fiscale.
La sensazione è che il voucher sarebbe uscito dalla porta per rientrare dalla finestra. L’emedamento è stato presentato dal deputato Pd Tiziano Arlotti, il quale tiene a sottolineare:Anche se la Cgil non ne fa menzione, sono stato io il primo a porre a livello nazionale il problema dei voucher con la mia interrogazione in commissione Lavoro già nel 2015, ben prima che il sindacato lanciasse la sua raccolta di firme. Vengo dal mondo del lavoro, e ne conosco bene i temi. E se mi sono sentito in dovere di presentare l’emendamento alla ‘manovrina’ sull’utilizzo dei voucher per le attività stagionali nel 2017, non è per rimettere in moto lo strumento che io per primo ho contestato, ma è perché voglio contrastare il fenomeno del lavoro nero”.
Arlotti mette in evidenza la necessità di mettere mano alla materia del lavoro occasionale. “Come membro della commissione Lavoro ho già firmato, insieme ai colleghi, un emendamento che intende disciplinare le prestazioni di lavoro occasionale per le famiglie, che prevede l’istituzione del ‘Libretto di famiglia’, dei contratti ‘PrestO’ e il contrasto del fenomeno del sommerso. Al contempo come singoli deputati abbiamo presentato una serie di emendamenti che sono al vaglio della commissione Bilancio”.
Gianni Indino, presidente provinciale di Confcommercio, dall’abolizione dei Voucher Lavoro ha più volte sottolineato come sia indispensabile ed urgente uno strumento normativo utile alle imprese per regolarizzare il lavoro occasionale, soprattutto per tutte quelle imprese su un territorio a vocazione turistica, con la nuova stagione alle porte. Ha detto Indino: “L’abolizione dei Voucher in questo mese non solo non ha portato ad un aumento delle assunzioni, ma ha avuto l’effetto contrario cioè quello di lasciare a casa i lavoratori. Si è già visto in questi ponti festivi in cui la Riviera è stata affollata di gente: chi non era riuscito ad acquistare gli ultimi Voucher nelle tre ore messe a disposizione, ha dovuto rimboccarsi una volta di più le maniche, facendo da solo di necessità virtù”. 

#Manovra #Manovrina #Emendamenti #Voucher #LibrettoFamiglia 

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...