WhatsApp, passo 'di lato': perché torna lo ''stato'' ma le Storie rimangono

16 marzo 2017 ore 11:40, intelligo
di Stefano Ursi

Un passo indietro mantenendone uno avanti. Così si può sintetizzare la scelta del popolare servizio di messaggistica istantanea WhatsApp che ha deciso, così si apprende da una dichiarazione riportata dal sito TechCrunch, di reintrodurre lo stato ma mantenendo sempre le Storie, che non hanno riscosso un grande successo fra gli utenti. Dal 22 Febbraio infatti è possibile anche inserire foto, video o gif a corredo del proprio stato; l'utente poi potrà decidere se pubblicare un proprio stato visibile a tutti i propri contatti oppure inviarlo in maniera privata ad un singolo compagno o ad un singolo gruppo. Gli aggiornamenti sono visibili per un massimo di 24 ore dopo le quali scompaiono automaticamente. Come spiegano gli sviluppatori tutti i messaggi avranno assicurata la massima sicurezza grazie alla presenza della crittografia end-to-end e oltretutto potranno essere silenziati proprio come avviene con le altre chat.

WhatsApp, passo 'di lato': perché torna lo ''stato'' ma le Storie rimangono
Pixabay
Ma gli utenti, sui social in particolare, come avevamo già scritto, non hanno manifestato gradimento per la novità introdotta; la sensazione avuta, infatti, una volta provata la nuova funzione, è che non sia lo stato ad essere corredato da un contenuto bensì il contenuto multimediale ad essere corredato da un testo. La prospettiva con cui si era abituati a postare, fino ad ora, pare dunque essersi capovolta. Ed ecco che WhatsApp decide di ascoltare il parere dei suoi utenti e annuncia che dalla prossima settimana, dopo la versione in beta già circolante, torneranno gli status come una volta non soppiantando ma affiancando le Storie. Per il momento la cosa riguarda solo la dimensione Android, ma pare piuttosto chiaro che a brevissimo si avranno istruzioni anche per quanto riguarda iOS e le altre piattaforme.

#whatsapp #storie #stato
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...