Esenzione Canone Rai 2017 NEL DETTAGLIO, ultime ore per ottenere esenzione

20 dicembre 2016 ore 16:31, Luca Lippi
Il canone Rai si paga ogni anno, e per tutti coloro che hanno i requisiti per non pagarlo, è bene ricordare che la richiesta di esenzione si deve inoltrare ogni anno. i tempi sono stretti perchè la richiesta di esenzione deve essere inoltrata entro fine mese per chi produce adeguata documentazione seguendo la procedura online, e per chi è intenzionato ad inoltrare la richiesta di esenzione, oggi è l'ultimo giorno utile.
Quindi ricordiamo, la richiesta di esenzione deve essere inoltrata ogni anno. Detto questo, L’esenzione dal pagamento del canone Rai è destinata solo a coloro che abbiamo un’età pari o superiore a 75 anni e che presentino un determinato limite di reddito. Tale reddito, fino al 2016, è stato pari a 6.713,98 euro. Tuttavia, come stabilito dalla legge di Stabilità del 2016 e chiarito nel Faq del sito della Rai, per gli anni dal 2016 al 2018, una quota delle eventuali maggiori entrate versate a titolo di canone di abbonamento alla televisione rispetto alle somme già iscritte a tale titolo nel bilancio di previsione per l’anno 2016, è destinata all’ampliamento sino ad euro 8.000 annui della soglia reddituale per l’esenzione a favore dei soggetti di età pari o superiore a 75 anni.

Esenzione Canone Rai 2017 NEL DETTAGLIO, ultime ore per ottenere esenzione

Più nel dettaglio
Chi nel 2017 non vuole pagare il canone Rai, e possiede i requisiti per non farlo, deve presentare la dichiarazione di esenzione. La procedura può essere effettuato online entro la fine di dicembre. Chi invece preferisce utilizzare le raccomandate oggi (20 dicembre) è l’ultimo giorno per farlo.
Può presentare il modello per evitare di pagare il prossimo anno chi non possiede un apparecchio televisivo. La dichiarazione deve essere trasmessa ogni anno ed è valida solo per i 12 mesi cui si riferisce.
Agenzia delle Entrate specifica cheil Canone di abbonamento alla televisione è dovuto da chiunque abbia un apparecchio televisivo e si paga una sola volta all’anno e una sola volta a famiglia, a condizione che i familiari abbiano la residenza nella stessa abitazione”. In alcuni casi particolari però è prevista l’esenzione:
- Sono esentati dal pagamento previa presentazione della dichiarazione sostitutiva i soggetti che, pur essendo i titolari di un’utenza domestica, non possiedono la televisione
- I soggetti di età superiore ai 75 anni con un reddito annuo non superiore a 6.713 euro
- gli agenti diplomatici
- i funzionari e impiegati consolari
- i funzionari di organizzazioni internazionali
- i militari non italiani o personale civile non residente in Italia, di cittadinanza straniera, appartenente alle Forze Nato e di stanza in Italia
Non sono tenuti ad inviare nuovamente la dichiarazione i soggetti che hanno comunicato in competenza l’errato addebito su un’utenza intestata ad un altro componente della famiglia anagrafica.
Modello di esenzione
Il modello è disponibile sui siti internet dell’Agenzia delle Entrate e della Rai. I soggetti che hanno precedentemente effettuato la registrazione al sito delle Entrate hanno la possibilità di presentare la dichiarazione via web, oppure tramite intermediari abilitati.
In alternativa è possibile inviare il modulo tramite raccomadanta, aggiungendo un documento d'identità valido, in un plico senza senza busta.
Coloro che attivano un’utenza elettrica nel corso dell’anno e non possiedono la Tv sono esonerati dall’obbligo di pagamento dalla prima bolletta. Anche in questo caso però è necessario inviare il modello entro  la fine del mese successivo alla data di attivazione della fornitura.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...