Attentato di Manchester preannunciato su Twitter? Il giallo 4 ore prima

23 maggio 2017 ore 12:20, Andrea De Angelis
La voce rimbalza in rete nelle ultimissime ore. Il rischio di bufale, sensazionalismi e via dicendo è ovviamente alto. Per questo il condizionale è d'obbligo e, mai come in questi casi, la prudenza non è mai troppa. Di certo la polemica che sta montando rischia di diventare in breve tempo virale. Che Twitter anticipasse, per così dire, le notizie prima delle testate giornalistiche è ormai noto. Spesso i social sono, gioco forza, più rapidi delle redazioni. Adesso però la concentrazione è tutta sul massacro di Manchester: l'attentato al concerto sarebbe stato preannunciato su Twitter.

Attentato di Manchester preannunciato su Twitter? Il giallo 4 ore prima
I TWEET 4 ORE PRIMA
Questa la tesi che sta rimbalzando sulla piattaforma, con centinaia di condivisioni di screenshot a partire da un account poi sospeso. L'immagine, con sfondo nero, hashtag #manchesterarena e richiamo allo stato islamico, sarebbe stata diffusa a partire dalle 18.42 di ieri, circa quattro ore prima dell'attentato che ha causato al momento 22 morti. L'utente dell'account ora sospeso avrebbe pubblicato due messaggi, con il monito a non dimenticare la "minaccia" e con la frase "questo è terrore". Le notizie sono comunque frammentarie e, lo ripetiamo, il rischio che possa trattarsi di una coincidenza o di una falsa notizia è reale. 

L'ATTENTATO ALLA MANCHESTER ARENA
Come riporta l'Ansa, tutto è avvenuto verso le 22:30 di ieri sera ora locale, subito dopo la fine del concerto di Ariana Grande, quando un boato ha scatenato il panico fra gli spettatori. La struttura, la più grande arena indoor d'Europa, con una capienza di oltre 21.000 posti, era affollata soprattutto di giovani e giovanissimi. In un primo momento si è parlato di due o più deflagrazioni, poi ne è stata confermata una sola, individuata nella zona del foyer, non lontano dalle biglietterie. 

IN RETE DOLORE E GIOIA
Come ormai abitudine, si moltiplicano in rete e in particolare sui social i messaggi di solidarietà ai familiari delle vittime. Commenti di dolore e rabbia, impotenza e voglia di andare avanti. Vincere il terrore. Va detto che al momento non ci sono state rivendicazioni per quanto accaduto ieri notte a Manchester, ma le agenzie di stampa riportano di diversi siti estremisti dove ci sono stati commenti positivi rispetto al massacro avvenuto al concerto. Un messaggio sui social pubblicato da un utente avrebbe dichiarato, come riportato da Huffington Post: "Sembra che le bombe dell'aviazione britannica sui figli di Mosul e Raqqa siano appena tornate a #Manchester".

#manchester #twitter #arianagrande
caricamento in corso...
caricamento in corso...