Bruce Springsteen Vs Trump: "Mi fa sempre più paura", ma "so perché l'hanno scelto"

03 gennaio 2017 ore 16:52, Andrea De Angelis
"The Boss" non si arrende, anzi rilancia e adesso sta mettendo in discussione se il presidente eletto Donald Trump sia davvero pronto a entrare in carica. Durante un'intervista uscita in podcast su "WTF" di Marc Maron e pubblicata lunedì, Bruce Springsteen ha detto che dubita che Trump "sia semplicemente abbastanza competente per fare questo particolare lavoro"
Springsteen è un democratico di alto profilo ed ha più volte espresso il suo sostegno ad Hillary Clinton, apparendo con lei anche durante la campagna elettorale. Inoltre Springsteen ricevette dal presidente uscente Barack Obama la "medaglia per la libertà", la più alta onorificenza americana.

Bruce Springsteen Vs Trump: 'Mi fa sempre più paura', ma 'so perché l'hanno scelto'
Springsteen ha aggiunto che capisce come Trump sia stato eletto, sostenendo che "non è difficile capire come ha fatto presa sui lavoratori bianchi". Il timore per l'artista di fama mondiale è che con Trump venga "radicalizzata la diversità", con tutto ciò che ne consegue ad esempio in riferimento all'Isis. Senza dimenticare inoltre che "l'economia sta cambiando", dunque in questo senso il presidente americano è una minaccia per il mondo intero. Springsteen nell'intervista dice a Maron di aver "sentito disgusto" una volta saputo il tipo di verdetto uscito dalle urne, "ma mai, mai il tipo di paura che si sente ora". Della serie: man mano che si avvicina la data del 20 gennaio, il timore cresce.  Springsteen infine ha ribadito che è sua intenzione fare del suo meglio in "piccola parte" per difendere quelli che sono gli ideali degli Stati Uniti d'America. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...