Tramonti social, come nascono le nubi mozzafiato che incantano l'Italia

30 ottobre 2017 ore 10:46, Micaela Del Monte
E' quasi normale arrivare a sera e ritrovarsi sui social centinaia di foto di tramonti da ogni parte d'Italia e del mondo. Ma i colori e le forme che ha assunto il cielo di ieri pomeriggio ha assolutamente conquistato ed emozionato tutti e a quel punto le foto di rito sono diventate necessarie. 

Tramonti social, come nascono le nubi mozzafiato che incantano l'Italia
Il cielo infuocato visto a Roma, Milano, Firenze e Napoli non poteva che essere condiviso con tutti quanti e quello di ieri meritava davvero. Ma perché il cielo assume quelle forme in determinate situazioni? Tutto è riconducibile al raro fenomeno delle "nubi lenticolari", così chiamate per la loro forma a "lente". Si origina in presenza delle "onde orografiche", quando un flusso d'aria viene modellato dall'orografia dei rilievi montuosi e genera tali tipiche "ondulazioni". Le nubi lenticolari si formano in presenza di particolari condizioni meteorologiche, di umidità e di flussi d'aria. 

Stephen Corfidi, meteorologo della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) su nationalgeographic.it allontana poi le teorie complottiste. La polvere e l'inquinamento atmosferico rendono i tramonti più intensi? "No", spiega Corfidi, "lo si sente spesso dire ma, supponendo che si stia parlando dell'inquinamento tipico della bassa atmosfera, è un mito". "In realtà è il contrario: le particelle più grandi nella bassa atmosfera tendono a smorzare e attenuare i colori perché assorbono più luce e disperdono tutte le lunghezze d'onda più o meno allo stesso modo, in modo da perdere lo spettacolare effetto di filtro. Nelle zone in cui c’è molta nebbia non si vedono in genere tramonti da cartolina".

Questa sera proprio nessuno ha fotografato il cielo di #Milano (photo by tutti i miei amici Instagram) ?????? #tramonto pic.twitter.com/uU03dj7Nxk
caricamento in corso...
caricamento in corso...