Che fine hanno fatto e chi sono oggi i cantanti neomelodici

06 giugno 2017 ore 12:13, intelligo
Se passi per “Giancar”, storico negozio partenopeo che da 60 anni è il punto di riferimento della canzone napoletana, la signora Lia Caruso ti può parlare per ore del fenomeno “neomelodici”, specificando subito, però, che loro non amano essere definiti con questo termine. “Loro” sono appunto i menestrelli  della canzone all’ombra del Vesuvio, quella che non fa riferimento ai grandi classici modello O’sole mio o Anema e Core, ma alle canzoni “di strada” più vicine alle sceneggiate di Mario Merola che al Festival della Canzone Napoletana. Eppure, questo che era un fenomeno di nicchia, sta allargando sempre più i propri confini e soprattutto il già notevolissimo giro d’affari che produce.  I nomi più famosi, grazie anche a un programma andato in onda su Real Time, “Napoli sound”, sono quelli di Alessio, Tony Colombo, Nico Desideri, Gianni Fiorellino, Franco Ricciardi, Giusy Attanasio e Nancy, quest’ultima assunta agli onori delle cronache per la partecipazione all’ultima edizione dell’Isola dei Famosi, dove è pure arrivata in finale. Vediamo dunque chi sono questi alcuni di questi beniamini del popolo napoletano, capaci di muovere folle in concerti da stadio, e di vendere più dischi di cantanti conosciuti a livello nazionale. 
Che fine hanno fatto e chi sono oggi i cantanti neomelodici
Gaestano Carluccio, meglio noto con il nome di Alessio, è uno dei neomelodici che va per la maggiore, capace di vendere solo in un negozio anche 100 album in 3 giorni, come può testimoniare la signora Casuso di “Giancar”.  Nato a Napoli il 19 ottobre del 1983, Alessio è fratello di un altro neomelodico, Gianluca Carluccio.  Suona il pianoforte fin da quando era bambino, ha sempre inciso per l’etichetta Zeus Record, e ha cominciato nel 2002 con un primo disco, l’album intitolato Questione d’amore. Da allora ha pubblicato altri 9 album, tutti di buon successo. Nel 2008 ha anche partecipato alla Colonna sonora di Gomorra con il brano Ma si vene stasera e nello sceneggiato è anche comparso in una scena interpretando se stesso. Nel 2013, Alessio è stato protagonista di una spiacevole questione: in Rete ha girato un filmato in cui due giovani – uno dei quale proprio Alessio – per gioco prendevano a schiaffi un terzo giovane, in quale appariva in evidente difficoltà. In seguito a ciò, un avvocato dei Verdi, Marcello Lala ha denunciato la vicenda facendo notare che il ragazzo schiaffeggiato era palesemente un disabile. Le polemiche sono state molte, poi lo stesso Alessio ha pubblicato un secondo video dove si è scagionato dicendo: “Era solo una burla tra amici, non c’era violenza”. La questione non ha avuto seguito.
Antonino Colombo, detto Tony, nato a Palermo, 11 maggio 1986 ma napoletano d’adozione, a sette anni incide il suo primo CD. A 9 anni esce il suo secondo lavoro, Scugnizza. Nel 2008 pubblica il DVD Il cuore in un concerto, intervista arricchita da registrazioni di suoi brani in presa diretta. Il 1997 è l'anno della sua consacrazione quando partecipa a svariate trasmissioni televisive locali a Torino, Milano e Roma: nello stesso anno è ospite a Radio Italia a Torino. Dopo i CD Tra neve e sole e Volano i vestiti, pubblica nel 2008 il cd Note di primavera e il 30 maggio 2009 tiene un concerto tutto esaurito al Velodromo “Paolo Borsellino”.  Dall’inizio della carriera al 2016 ha pubblicato oltre 20 Album con etichette diverse ma tutti molto venduti.  Sua è anche la colonna sonora di Tatanka, film di Giuseppe Gagliardi.  Tony Colombo è stato anche un concorrente di Ballando con le stelle 10.  Di gradevole aspetto, si dice che Tony riceva decine di domande di matrimonio ogni settimana.
Gianni Fiorellino, è nato a Mugnano di Napoli il 3 aprile del 1982. Ha iniziato a 7 anni imparando a suonare il pianoforte. Dal 1997 in collaborazione con Mario Simeoli della Clacson Records scrive brani musicali e in quell'anno e quello a seguire produce due album iniziando la carriera di cantante. Nel 1999 vince il Festival di Napoli con il paroliere Antonio Casaburi con la canzone Girasole. Riceve anche il premio Renato Carosone. Poi, si classifica quarto al Festival di Sanremo. Nel 2014 fa sensazione il racconto della sua storia d’amore con una sua fan storica, la venticinquenne Teresa De Sena, impiegata al Ministero delle Finanze. Narra la ragazza: “Avevo 13 anni e per caso conobbi Gianni, ho una sorella maggiore che seguiva i cantanti napoletani, i cosiddetti neomelodici, comprava i loro dischi, andava ai loro concerti ed io, di riflesso, stando con lei, li ascoltavo, ricordo che non provavo una particolare attrazione per loro, ma quando sentivo le canzoni di Fiorellino avvertivo delle forti emozioni, impazzivo per Favole e Girasole. Una sera venne a cantare proprio dove abitiamo tuttora, ad Acerra, mi emozionai molto, mi fece un autografo, scattammo delle foto insieme che ancora conservo gelosamente. Poi mia sorella con il tempo ha cambiato i suoi gusti musicali ed io persi di vista questo settore, ma il nome di Gianni Fiorellino mi risuonava continuamente nella mente. Mio padre aprì uno studio commerciale in cui c'era la connessione ad Internet, un giorno cliccai il nome di Gianni e scoprii che stava per partecipare al Festival di Sanremo, era il 2002, rimasi sorpresa, il mio cantante napoletano preferito stava per affrontare un impegno importante e doveva avere il mio sostegno, quando cantò Ricomincerei ci fu un silenzio assoluto in casa, gli scrissi subito un messaggio sul suo Fan's Club, mi complimentai, era bello lui, bella la canzone, ma la cosa finì lì. L'anno successivo fece il suo secondo Sanremo con la canzone Bastava un niente e da quel momento non l'ho abbandonato più"… Il tutto in perfetto stile neomelodico.
Nunzia Coppola, in arte Nancy, è nata a Napoli il 21 luglio del 1986. Nancy è considerata in questo periodo la miglior voce neomelodica femminile, ed è anche una discreta attrice di sceneggiate e  musicarelli di produzione locale.  Divenuta nota al grande pubblico non per la sua musica ma per la partecipazione al reality L’Isola dei famosi 2017, Nancy ha già al suo attivo otto album campioni di vendita, e altre apparizioni televisive, tra cui una nello show “Napoli sound” di Real Time, e altre all’interno della trasmissione “ll boss dei matrimoni”, del compianto Antonio Polese. La sua canzone più famosa è senz’altro Mamma cantante.

Da registrare che in Rete sono nati dei veri e propri portali per la vendita dei dischi dei neomelodici molti dei quali anche di “seconda fascia”, cioè spesso autoprodotti in numero limitato da giovani emergenti che provano a iniziare la carriera cantando a matrimoni e comunioni o a feste di compleanno. Questi prodotti così di nicchia sarebbero difficili da reperire, ma la richiesta è tale che, appunto, i portali di vendita tipo musicanapoletana.com sopperiscono al problema.

#coppola #neomelodici #cantanti
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...