Malaria a Trento, Biancofiore vuol vedere chiaro: interrogazione sul caso

06 settembre 2017 ore 11:33, intelligo
La deputata di Forza Italia, Michaela Biancofiore, ha presentato un'interrogazione sulla morte di una bambini di 4 anni per malaria. Spunta l'ipotesi contagio sulla morte della piccola Sofia Zago. La bambina era entrata in coma subito dopo il trasferimento in un reparto specializzato a Brescia. Nella notte tra domenica e lunedì era morta. In genere la malaria si trasmette con la puntura di una zanzara ma la piccola, secondo quanto appreso, non sarebbe mai stata in un Paese malarico e la zanzara che trasmette la malattia non risulterebbe più presente in Italia da moltissimi anni. La piccola aveva trascorso l'estate a Bibione, sulla Riviera Veneta. 

Malaria a Trento, Biancofiore vuol vedere chiaro: interrogazione sul caso
Da qui l'intento della Biancofiore di chiarire gli aspetti più oscuri della vicenda. "Con quali modalità - si chiede l'onorevole - possa essere avvenuto il contagio della bambina e come ha potuto permettersi di affermare che si è trattato di 'contagio in ospedale'; che tipo di accertamenti, indagini e interventi intende attuare per prevenire ulteriori contagi e tranquillizzare la popolazione innanzi a rischi di nuove epidemie per malattie scomparse sul territorio europeo e ricomparse in coincidenza dell'approdo di milioni di cittadini stranieri dalle zone sub-sahariane." 
Nell'interrogazione Biancofiore chiede anche "se si ravvede l'urgenza di attivarsi per una rapida disinfestazione di ospedali, pronto soccorso, strade, paludi e zone a rischio in tutti i siti a rischio, città comprese; quali azioni intende intraprendere per accertare e controllare gli approdi di persone da paesi che possono essere potenziali vettori di malattie epidemiologiche; se il ceppo malarico dei due bambini africani ricoverati negli stessi giorni della piccola Sofia presso l'Ospedale Santa Chiara di Trento, fosse lo stesso riscontrato alla piccola Sofia e nel caso, come si spiegherebbe l'immediata guarigione degli stessi, e il decesso viceversa della bambina di Trento", conclude l'interrogazione.

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin intanto ha inviato gli ispettori a Trento: "Dalle prime indicazioni che abbiamo avuto pare che la bambina potrebbe aver contratto la malaria in ospedale, a Trento, e sarebbe un caso molto grave. Abbiamo mandato immediatamente degli esperti sia per quanto riguarda la malattia sia per la trasmissione da parte delle zanzare", ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin. 
"Dobbiamo accertare se c'è stato un contagio di sangue o se invece la malaria può essere stata contratta in altro modo, prima di esprimere qualsiasi tipo di valutazione dobbiamo capire esattamente cosa è accaduto. Ed è il motivo per il quale invito tutti alla cautela nelle dichiarazioni, che ho già letto in alcune agenzie: prima di pronunciarsi, appena morta una bambina di quattro anni, cerchiamo di capire cosa è capitato" . 

#malaria #sofia #morta
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...