Naufragio 200 migranti, chiesto ergastolo per tre scafisti: condotta sotto accusa

07 dicembre 2016 ore 15:07, intelligo
La Procura di Palermo ha chiesto la condanna all'ergastolo per tre scafisti relativamente al naufragio dell'agosto 2015 nel Canale di Sicilia, nel quale persero la vita 200 migranti, fra cui 7 bambini. Sull'imbarcazione, secondo quanto è stato possibile appurare, c'erano 600 persone. In soccorso del barcone, che nel frattempo aveva lanciato allarme di avaria, era arrivata la nave della Marina Militare Irlandese ‘Le Niamh’, impegnata in zona seppure non parte del dispositivo Triton.

Naufragio 200 migranti, chiesto ergastolo per tre scafisti: condotta sotto accusa
La nave ha raggiunto per prima la zona, che si trova a una quindicina di miglia dalle coste libiche. Delle cinque persone indicate da alcuni dei superstiti come i presunti scafisti, due sono a processo davanti alla Corte d'Assise e gli altri tre, per cui è stato chiesto l'ergastolo, hanno scelto il rito abbreviato. Nell'Agosto del 2015 una ventina di corpi furono recuperati subito mentre per tutti gli altri il recupero è avvenuto solo mesi fa grazie ad un'operazione della Marina Militare coordinata dalla Procura.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...