Chiara Corbella, a 5 anni dalla morte il processo di beatificazione vicino

14 giugno 2017 ore 16:56, intelligo
Chiara a 25 anni diceva: “Quello che Dio vuole per noi è molto più bello di tutto ciò che potremmo chiedere noi con la nostra immaginazione”. E non solo ci credeva ma lo ha testimoniato con la sua vita. 
Nell’omelia, al quinto anno dalla sua morte c'è sempre lui, il padre spirituale padre Vito, che riprendendo il Vangelo del giorno ha ricordato a tutti come lei abbia incarnato pienamente le parole “Voi siete la luce del mondo”. E la piccola Chiara ha vissuto il divino in lei fino alla fine, senza mai spegnere il sorriso e anzi incoraggiando chi le stava accanto. 
Queste le parole del frate amico: “I figli di Dio sono dei servi, così contenti di introdurti alla casa del Padre, che fanno di tutto per renderti felice, fino al sacrificio, fino a dare la vita per far sentire l’altro amato da qualcuno”.
Chiara Corbella, a 5 anni dalla morte il processo di beatificazione vicino
Ieri è stata lanciata l’associazione onlus "di Chiara" piace dire a tutti, perché lei è solo rinata in Cielo e la sua presenza si sente, molte sono le donne che la pregano per ottenere grazie a ascolto in tema di figli non nati, nati o malati. E chiara si scopre sarebbe in “odore di santità”, secondo Frammenti di pace lo ha voluto precisare padre Romano Gambalunga che sarà il postulatore della causa di beatificazione, che sarà avviata a breve. 
E beata è già colei che sa accogliere e vivere fino in fondo la Verità. Anche il Card. Vallini, che intervenne al suo funerale, ebbe nessuna esitazione a parlare di “una nuova Gianna Beretta Molla". 

LA SUA STORIA: E' anche di suo marito Enrico. Sposati giovanissimi con fede e coraggio hanno accettato un figlio che non avrebbe vissuto oltre qualche minuto. Poi un secondo con lo stesso destino. Fino al terzo figlio, sano lui, ma Chiara ammala. Un "drago", come lo chiama lei, a 28 anni l'ha uccisa dopo aver partorito un bambino sanissimo che oggi cresce attorniato dall'amore di padre e nonni. Lei neanche lo abbracciava il piccolo Francesco per non abituarlo al calore di una madre che non ci sarebbe stata più. Alla domanda del marito rispose che il giogo del Signore era leggero.

Per conoscere la sua vita e leggere di lei, basta andare sul sito curato dai familiari e amici chiaracorbellapetrillo.it/

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...