Grezza memorabile di un gruppo razzista: satira su sedili scambiati da burqa

02 agosto 2017 ore 11:07, Americo Mascarucci
Sedili vuoti di un bus scambiati per donne col burqa. In epoca di allarme terrorismo, la paura può giocare brutti scherzi. Così è accaduto che un gruppo norvegese impegnato nel contrasto all'immigrazione nel tentativo di evidenziare come ormai l'Europa sia invasa di immigrati islamici, ha postato su Facebook una foto nella quale si vedrebbe un bus occupato completamente da donne vestite in nero e coperte dal burqa. Peccato che in realtà esaminando più a fondo la foto si sia poi scoperto che si trattava dei sedili del bus.
Grezza memorabile di un gruppo razzista: satira su sedili scambiati da burqa

IL CASO
La foto è stata postata nel gruppo Fedrelandet viktigst, Prima la Norvegia da un utente che ha invitato gli altri membri del gruppo chiuso a commentare la foto. La persona ha anche evidenziato nel post come quelle donne coperte dal burqa avrebbero potuto essere in realtà tutti terroristi armati pronti ad agire in qualsiasi momento o diretti in qualche luogo da far saltare in aria. E naturalmente in tanti ci sono cascati commentando con preoccupazione come ormai la Norvegia sia diventata un "califfato islamico" e come sia impossibile controllare tutte queste persone garantendo la sicurezza dei cittadini. Altri non hanno mancato di puntare il dito contro il governo ritenuto responsabile dell'accoglienza indiscriminata.
C'è stato poi chi, dopo essersi accorto che in realtà le donne col burqa erano dei sedili del bus, ha postato la foto comprensiva di tutti i commenti allarmistici delle persone tratte in inganno. Alla fine il post è diventato virale e la gente sui social ci ha riso su. Sembra incredibile che si possano scambiare dei sedili per altrettante persone, ma come detto il terrorismo ha creato una fobia tale da rendere possibile anche le assurdità. Come questa appunto. 
E pensare che su Facebook è spesso apparsa una foto ironica di persone che parlavano con degli ombrelloni credendo anche in quel caso che fossero donne col burqa. Ma in quel caso si trattava di un post gogliardico, qui invece è purtroppo la triste realtà. 

#donne #burqa #sedilivuoti
caricamento in corso...
caricamento in corso...