Dopo Bonino, Papa Francesco contro la Bossi-Fini: nuova legge migratoria

21 giugno 2017 ore 16:07, intelligo
Papa Francesco è in ritardo sulla campagna della nuova legge migratoria "Ero straniero, l'umanità che fa bene". Alla Camera il 12 aprile era stata Emma Bonino e altre organizzazioni tra cui la Caritas e Migrantes fino alle Acli, a tracciare la fine della Bossi-Fini. Ora in udienza generale, arriva anche l'endorsement del Papa alla legge di iniziativa popolare sostenuta con forza da quella "che è tra i grandi dell'Italia di oggi" (come il Papa definì Emma insieme anche a Napolitano). 
Ecco le parole di Francesco: "Desidero esprimere sincero apprezzamento per la campagna per la nuova legge migratoria "Ero straniero, l’umanità? che fa bene", la quale gode del sostengo ufficiale di Caritas italiana, Migrantes e oltre organizzazioni cattoliche". La legge parla di introduzione di canali diversificati di ingresso per lavoro, forme di regolarizzazione su base individuale degli stranieri già radicati nel territorio, misure per l’inclusione sociale e lavorativa di richiedenti asilo e rifugiati, l’effettiva partecipazione alla vita democratica col voto amministrativo e l’abolizione del reato di clandestinità. A maggio è partita in tutta Italia anche la raccolta firme. 
Dopo Bonino, Papa Francesco contro la Bossi-Fini: nuova legge migratoria
POLEMICHE: Mentre i Radicali fanno notare che per mantenere inalterata la popolazione italiana dei 15-64enni nel prossimo decennio - considerato che diminuiranno dal 2015 al 2025 di 1,8 milioni di unità - sono necessari gli immigrati, in molti hanno ricordato sul web e sui social le battaglie pro aborto di Pannella & Co non riuscendo a capire come far combaciare le due battaglie politiche che sembrano confliggere, soprattutto secondo i cattolici.

COSA DISSE LA BONINO DELLA BOSSI-FINI: Emma Bonino a La Gabbia Open disse: 'I Cara sono un esperimento fallito, Bossi-Fini legge di un altro mondo'.  Si era detta a favore del sistema di accoglienza SPRAR che prevede centri piccoli e distribuiti sul territorio e si appella ai sindaci con queste parole: "Garantire diritti e legalità anche per aumentare la sicurezza dei cittadini" e per il superamento della legge Bossi-Fini: "Fatta nel 93, ma il mondo era diverso".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...