Benedizioni nelle scuole legittime: Consiglio di Stato cita Costituzione

27 marzo 2017 ore 17:15, Andrea De Angelis
Le benedizioni delle scuole sono legittime. Niente laicismo, almeno per il momento, in Italia. Il confine tra laicità e laicismo, come hanno ripetuto gli ultimi due papi più volte, è sottile. Comprenderlo però è fondamentale. Una cosa infatti è ricordare che l'Italia è una repubblica democratica e laica, altra è in nome della laicità dichiarare, in modo più o meno implicito, guerra alla religione. Il rischio è reale, specialmente se si diffonde un astio verso la pratica spirituale che può sfociare in un odio più profondo. Benedire le scuole, invece, sarà ancora possibile. Non solo appellandosi al buonsenso e alla ragione, ma anche da un punto di vista giuridico. 

Benedizioni nelle scuole legittime: Consiglio di Stato cita Costituzione
LA SENTENZA
Lo ha stabilito il Consiglio di Stato, accogliendo il ricorso del ministero dell'Istruzione e ribaltando la decicisione del Tar Emilia-Romagna che aveva annullato la delibera con cui un Consiglio di Istituto di Bologna le aveva autorizzate, nel 2015. Per i giudici il rito non può "in alcun modo incidere sullo svolgimento della didattica e della vita scolastica in generale","non diversamente" da altre attività 'parascolastiche'. Nulla di nuovo all'orizzonte, verrebbe da dire. Anche se c'è chi sicuramente non è d'accordo con quanto deciso quest'oggi. 

LE CONDIZIONI 
"C'è da chiedersi - prosegue la sentenza - come sia possibile che un (minimo) impiego di tempo sottratto alle ordinarie e le attività scolastiche, sia del tutto legittimo o tollerabile se rivolto a consentire la partecipazione degli studenti" ad attività culturali, sportive o ricreative "mentre si trasformi, invece, in un non consentito dispendio di tempo se relativo ad un evento di natura religiosa, oltretutto rigorosamente al di fuori dell'orario scolastico". Dunque è quella dicitura di "fuori dall'orario scolastico" a rendere legittima la benedizione. La stessa Costituzione, nell'articolo 20, si ricorda, pone "un divieto di trattamento deteriore, sotto ogni aspetto, delle manifestazioni religiose in quanto tali".

#scuole #benedizioni #consigliodistato
caricamento in corso...
caricamento in corso...