SIRIA, parla padre Mntonios Haddad: "Usa vogliono crisi interconfessionale in MO"

29 maggio 2017 ore 16:54, intelligo
La Siria è in guerra dal marzo 2011. Ombre e dubbi su chi sta alimentando il conflitto ci sono. Forte sul web risuona il grido della Chiesa Greco Melchita: "Attenti alla crisi interconfessionale che stanno scatenando, lo fanno per distruggere il mondo arabo". L'intervista, in merito al recente viaggio di Trump in Arabia Saudita, è al siriano padre Mntonios Haddad archimandrita della Chiesa cattolica greco-melchita, è di Pandora TV: "Per i nostri interessi abbiamo appoggiato il terrorismo e adesso diciamo c'è terrorismo? (...) Non diamo più pane a questo terrorismo che ha già distrutto il nostro Paese in Siria, la Libia, l'Iraq, la Palestina. E adesso noi piangiamo gli immigrati. Dateci la pace e non troverete nessun migrante da voi".

Secondo padre Mntonios Haddad dobbiamo dire a questi governanti: "Non date da mangiare a questi terroristi. Papa Francesco ha e avrà coraggio e la forza del Santo Spirito di Verità di dire vogliamo la libertà, vogliamo la pace, vogliamo la giustizia". Per il consacrato "i cristiani non si salveranno da soli, in Siria si salveranno coi siriani e così via. Guai a coloro che non sanno che vendere armi per distruggere".

Le sue risposte dipingono una situazione molto diversa da quella raccontata sui media di tutto il mondo. 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...