Francesca Chaouqui al Papa: "Imiti troppo Obama". E parla di Ratzinger

31 agosto 2017 ore 12:56, Americo Mascarucci
Francesca Immacolata Chaouqui, ex membro della commissione pontificia per le finanze vaticane coinvolta nello scandalo Vatileaks 2 è tornata a far parlare di sé. Stavolta lo ha fatto con un tweet in cui sembra consigliare al Papa prudenza nelle sue dichiarazioni. L'ex membro della Commissione pontificia della finanze vaticane, condannata a dieci mesi con pena sospesa, per concorso nella divulgazione di notizie riservate che portarono allo scandalo non avrebbe gradito una citazione di Francesco attribuita a Sant’Agostino.
Francesca Chaouqui al Papa: 'Imiti troppo Obama'. E parla di Ratzinger
 

LA FRASE INCRIMINATA
Il motivo del contendere è una frase che Papa Francesco ha citato su Twitter dalle Confessioni di Sant’Agostino, in cui si legge: "Ci hai fatti per Te e inquieto è il nostro cuore finché non riposa in te".  

L'ATTACCO
La Chaouqui su Twitter si rivolge al Papa così: "Santità non sei Barack Obama, non citare frasi a cavolo di libri che manco hai letto, che tanto il record dell'abbronzato non lo batti".  Chiamata a chiarire quanto scritto da Radio Cusano Campus ha rincarato la dose spiegando: "Quando gli ho scritto di non citare frasi a cavolo perché non è l’abbronzato Obama ho fatto una battuta. Mi ha un po’ irritato lo scimmiottamento di Obama da parte di chi gestisce il suo social. Certi tweet sono inopportuni, inadeguati. C’è da dire che Papa Francesco non gestisce il suo Twitter, non lo legge, non gli importa. Le mie sono provocazioni rivolte a chi gli cura questi aspetti".

CLIMA IN VATICANO
A Radio Campus poi la Chaouqui ha parlato anche del clima che si starebbe respirando nei palazzi pontifici: "Sono giorni complicati, forse i più complessi del pontificato di Francesco. Ci sono tantissime partite aperte, da una parte il Segretario di Stato ha completamente abdicato agli aspetti legati alla gestione interna della Santa Sede e si sta  dedicando esclusivamente alla diplomazia, con l’unica azione di successo di questo pontificato e cioè il viaggio in Russia e il probabile viaggio in Cina. Non escludo che il Papa possa riuscire ad andare in Cina entro un paio d’anni. C’è una grossa attività diplomatica portata avanti dal Cardinale Parolin. Dal punto di vista della dottrina, invece, Ratzinger è ancora protagonista indiscusso, punto di riferimento forte per quei cardinali scettici sulla politica che è stata portata avanti da Bergoglio".

#Chaouqui #papafrancesco #obama

caricamento in corso...
caricamento in corso...