Charlie rimane a Londra che stacca la spina, niente Roma. (Quasi) blocco Twitter

05 luglio 2017 ore 10:06, intelligo
Deve morire a Londra Charlie Gard e ai genitori è stato spiegato che non può andare a Roma. Il trasferimento, per lui che versa in quelle condizioni, sarebbe letale. Quindi per motivi legali, va staccata la spina e rischiare di morire in volo sarebbe giuridicamente un problema. L'incredibile paradosso della storia del piccolo affetto da deplezione del Dna mitocondriale, sta davvero sconvolgendo il mondo. C'è qualcosa che non torna in tutti i bei discorsi, legalmente perfetti (in realtà pieni di lacune e interpretazioni) che vogliono il bambino fermo nel letto dell'ospedale che gli staccherà la spina. Londra impedisce il trasferimento del bimbo di 10 mesi all’ospedale Bambino Gesù. Proprio la direttrice aveva preso contatti con la madre Connie per questo il segretario di Stato, il cardinale Pietro Parolin, insiste: "Superare questi problemi? Se possiamo farlo lo faremo. Il Bambino Gesù è competente per la parte medica".

Charlie rimane a Londra che stacca la spina, niente Roma. (Quasi) blocco Twitter
IPOTESI E NODI
: Un segno, di quelli fragili come lui, Charlie Gard lo ha già avuto: oltre ad essere spostato il momento dell’addio, è stato concesso più tempo ai genitori, il Papa e anche il Presidente degli Usa si sono appellati per salvargli la vita, che secondo i giudici non è dignitosa ed è vittima di accanimento terapeutico. 
Ma per il genetista Bruno Dallapiccola, direttore scientifico dell’ospedale Bambino Gesù di Roma "i traslochi in alti centri possano portare miglioramenti. Non credo che sia corretto, se siamo davvero in una situazione terminale, continuare ad accanirsi con interventi meccanici che non sono leggeri. Questa è però un’impressione generale vista dall’esterno, ogni caso va valutato. Detto questo se noi possiamo essere utili, sappiate che ci siamo”. 
Insomma il caso è gravissimo, la malattia è rara e mortale, ma questo non toglie il piccolo dalla possibilità di cura solo perché inguaribile.
Se da una parte tribunali inglesi ed europeo hanno detto che i medici devono fare quanto avevano stabilito, questa attesa e questa scelta di staccare la spina per forza in ospedale sta sollevando polemiche in cattolici e non. La famiglia può decidere come accompagnare alla morte il bimbo? E di portarlo a casa? 
Il dubbio è che quando il piccolo sarà staccato dalle macchine, avrebbe più assistenza in ospedale dove saprebbero intervenire con puntualità e preparazione. 

TWITTER: "Perché @Twitter censura l'account @Fight4Charlie? Cosa vuole coprire? A chi sta dando fastidio il movimento per Charlie? Cosa c'è sotto?": sono scoppiate ieri sera le critiche al social network per colpa di una scritta che appariva ogni qual volta uno volesse accedere alla pagina @Fight4Charlie. Ecco cosa c'era scritto: "Caution this profile may include potentially sensitive content". Dopo poco tempo dalle denuncie e polemiche, la scritta non è apparsa più.

#charliegard #twitter #roma
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...