Morte cardinale Caffarra. Gandolfini: “Caffarra lascia un'eredità che sapremo raccogliere”

06 settembre 2017 ore 16:12, intelligo
“Ho avuto la fortuna e la gioia di parlare varie volte con il cardinale Caffarra, il quale mi ha sempre aiutato e sostenuto in ogni iniziativa, in particolare per gli ultimi due Family day. Più volte, sua Eminenza mi ha dato dei consigli saggi e sapienti come soltanto una persona di grande fede ed enorme cultura poteva dare”. Così il presidente del comitato promotore del Family day, Massimo Gandolfini, ricorda il cardinale Carlo Caffarra e, profondamente colpito, si unisce al cordoglio per la morte dell’arcivescovo emerito di Bologna.
“Il porporato era pastore che sapeva coniugare la saldezza nella verità e nei principi fondamentali e l’apertura verso le condizioni di sofferenza e di disagio - prosegue Gandolfini -, siamo certi che l’esempio del cardinale Caffarra lascia un'eredità di virtù cristiane e umane che sapremo raccogliere. Ora tocca anche ai laici custodire e portare avanti questo testimone”.
“Ci uniamo quindi al dolore di quanti sperimentano la sua assenza e alla gioia di altrettanti che lo immaginano tornato nella casa di quel Padre che lui ha amato e servito senza nessuna riserva durante la sua intera vita”, conclude Massimo Gandolfini.

Morte cardinale Caffarra. Gandolfini: “Caffarra lascia un'eredità che sapremo raccogliere”
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...