Sorteggi playoff Russia 2018, le possibili avversarie dell’Italia

16 ottobre 2017 ore 19:12, Micaela Del Monte
Con la vittoria contro l'Albania l'Italia si è guadagnata il pass ai playoff dei Mondiali di Russia del 2018 come testa di serie, il che significa che gli azzurri (insieme a Croazia, Svizzera e Danimarca) si trova nella prima fascia. Saranno quindi quattro le possibili avversarie, ovvero le seconde migliori dei gironi delle qualificazioni con ranking Fifa più basso.

Sorteggi playoff Russia 2018, le possibili avversarie dell’Italia
I sorteggi delle avversarie delle seconde migliori che si sono piazzate come teste di serie si terranno domani 17 ottobre, alle 14 a Zurigo. Le due partite che sanciranno le ultime tre squadre ad approdare ai Mondiali saranno giocate il 9, 10 e 11 novembre, ritorno il 12, 13 e 14. Le teste di serie avranno la partita di ritorno in casa. 

Vediamo però quali potrebbero essere le avversarie della nostra nazionale:

Irlanda del Nord. Sicuramente la più pericolosa delle quattro (23esima ranking Fifa), sia per tradizione che per caratteristiche. Inoltre, se pure i numeri dei confronti tra le due squadre sia a favore degli azzurri (6 vittorie in 9 partite), bisogna ricordare che l'unica sconfitta arrivata contro gli irlandesi è quella di Belfast, nel 1958, in cui l’Irlanda del Nord vinse per 2-1 e si qualificò ai Mondiali svedesi ai danni degli Azzurri, l’unica volta della storia in cui la Nazionale ha mancato la qualificazione alla fase finale.

Irlanda. Anche questi irlandesi (26° posto nel Ranking FIFA) sono avversari più che insidiosi. La forza del collettivo allenato da Martin O’Neill sta nella compattezza: l’Eire subisce pochissimo ed ha chiuso i gironi come una delle migliori difese di tutte le qualificazioni (6 gol subiti). Un muro difficile da scardinare, pronto a distendersi in contropiede affidandosi alle intuizioni di Robbie Brady. 

Grecia. Da molti considerata la più abbordabile tra le quattro. La squadra ellenica si affida soprattutto al suo bomber, Kostas Mitroglu, trascinatore nelle qualificazioni con 6 gol. Precedenti però sono favorevoli all’Italia (5 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta) ma le due squadre non si incontrano dal 2008.

Svezia. La Svezia (25esima nel ranking FIFA) ha disputato un ottimo girone di qualificazione, chiuso al secondo posto nonostante la sconfitta nell’ultimo turno contro l’Olanda (ininfluente). Tanti i gol fatti, pochissimi i gol subiti (26 gol fatti contro 9), specie grazie al bomber Marcus Berg.
caricamento in corso...
caricamento in corso...