La Juve ferita è feroce: modulo ultra-offensivo stende la Lazio (2-0)

22 gennaio 2017 ore 14:48, Adriano Scianca
La Juventus liquida la pratica Lazio in un quarto d'ora: allo Stadium, la compagine di Allegri batte 2-0 i biancazzurri, con reti di Dybala e Higuain in avvio di partita (5' e 16'). Dopo la sconfitta di Firenze, i bianconeri tornano quindi a mostrare i muscoli. Anche dopo le altre tre sconfitte subite sinora (Milan, Inter e Genoa) la Juve si era ripresentata al turno successivo con fame e voglia di vendetta, segnando sempre nei primi 20 minuti. 

La Juve ferita è feroce: modulo ultra-offensivo stende la Lazio (2-0)

Insomma, la Juve ferita è imbattibile, anche se i suoi tifosi vorrebbero che si facesse ferire meno spesso. Stupisce l'inedita formazione schierata oggi da Allegri: bianconeri in campo dal primo minuto con Dybala, Higuain, Mandzukic e Quadrado, con un potenziale offensivo semplicemente devastante. Allegri ha provato così a togliersi di dosso la fama di tecnico prudente, restio ai cambiamenti troppo audaci. E allora oggi ha schierato una Juve con tre punte e mezza. Certo, Dybala e Mandzukic sono stati costretti agli straordinari in copertura, per dare equilibrio a una squadra che rischiava di essere troppo sbilanciata. 

Ma l'esperimento ha funzionato. Lo si potrà riproporre? I tifosi sperano di sì, soprattutto in campo europeo, dove l'atteggiamento sparagnino non paga. La Lazio, dal canto suo, non è sembrata mai in partita. Per Buffon, infatti, c'è stata una giornata di relativo riposo, a parte forse qualche tiro da fuori. La partenza a razzo della Juve ha segato le gambe ai ragazzi di Inzaghi, che stanno facendo un buon campionato con le piccole e medie, ma soffrono con le grandi. Ora la Juventus è momentaneamente a più 4 sulla Roma in attesa del posticipo serale dei giallorossi col Cagliari. Ma i ragazzi di Allegri hanno anche una partita da recuperare contro il non certo insuperabile Crotone.
caricamento in corso...
caricamento in corso...