Milan, l'Europa si allontana: l'Atalanta scappa e la Fiorentina spinge

03 aprile 2017 ore 13:54, Micaela Del Monte
Ora il Milan rischia di dire addio all'Europa. Colpa di tutto il pareggio di ieri contro il Pescara "causato" dall'autogol di Paletta, o meglio, dalla papera di Gigio Donnarumma. L'Inter gioca questa sera (e può quindi allungare ulteriormente), la Lazio ha vinto a Reggio Emilia contro il Sassuolo, la Fiorentina ha vinto a Bologna e l'Atalanta ha letteralmente spazzato via il Genoa al Marassi. 

Milan, l'Europa si allontana: l'Atalanta scappa e la Fiorentina spinge
PUNTI PERSI
Il Milan ha quindi perso punti fondamentali che potevano avvicinarla ancora al quinto posto che vale il preliminare di Europa League. Ora i punti di distacco dai bergamaschi (quinti a pari punti con l'Inter) sono due e serve qualcosa in più da Montella e ragazzi per raggiungere l'obiettivo. I due punti persi a Pescara hanno anche avuto un'altra ripercussione, la vittoria della Viola al Franchi ha permesso a Paulo Sousa di avvicinarsi prepotentemente al Milan il che potrebbe significare un ulteriore testa a testa fino a fine stagione.

FINALE DI STAGIONE
Con 54 punti in classifica e altri 24 a disposizione, la preoccupazione del club è di non entrare per il quarto anni di fila in Europa nemmeno toccando quota 70. Il pareggio sarà duro da digerire, il Milan ha perso una grande occasione di tenere il passo delle altre e ora Montella dovrà pensare a qualche soluzione tattica per evitare di perdere altri punti per strada contro le altre piccole della Serie A impegnate a salvarsi in queste battute finali. I rossoneri però non hanno un calendario facilissimo, la settimana prossima infatti ci sarà il derby di Milano e sarà la prima occasione per tentare di avvicinare i "cugini" e rilanciarsi in prospettiva Europa. Il 7 maggio poi ci sarà la Roma che nonostante sembri non possa più competere per il primo posto (colpa anche di una Juventus praticamente inarrestabile) dovrà comunque tenere lontano il Napoli e conquistarsi il secondo posto, il che fa si che la partita contro gli uomini di Spalletti non sia assolutamente una passeggiata. Poi arriverà lo scontro diretto con l'Atalanta proprio la settimana dopo e se le cose dovessero continuare in questo modo sarà veramente una partita decisiva da vincere a tutti i costi. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...