Post Malagò, Ventura cambia linea sul mondiale: "Catastrofe non andare"

03 ottobre 2017 ore 13:46, Andrea Barcariol
Tavecchio aveva parlato di "apocalisse", in caso di mancata qualificazione per i mondiali, suscitando la reazione di Ventura "un po' esagerato", mentre il presidente del Coni Malagò l'ha definita "una tragedia sportiva". Ora però è lo stesso ct ad alzare i toni: "Non andare sarebbe una catastrofe". L'Italia è in cerca del punto che gli manca per avere la certezza di giocare gli spareggi, da ottenere contro la Macedonia, venerdì sera a Torino.

Post Malagò, Ventura cambia linea sul mondiale: 'Catastrofe non andare'
EMERGENZA A CENTROCAMPO

Ventura però deve fare i conti con l'emergenza infortuni. Sono già saltati tre centrocampisti, i due titolari Verratti e De Rossi, più il cambio Pellegrini. In più c'è Belotti che, spostatosi a Roma per fare ulteriori controlli, dovrà stare fermo almeno un mese e vede a rischio anche l'ipotetico spareggio per la qualificazione.
"In questo momento ho bisogno di certezze, poi avrò quattro cinque mesi per decidere su chi puntare. A centrocampo sono stato obbligato. In attacco, invece, ho fatto le mie scelte. Di Balotelli ho già parlato abbastanza, ne ho già parlato a più riprese. Io comunque non ho prreclusioni verso nessuno: seguo pure Criscito, Sansone e Giovinco. Ultimamente i titolari erano De Rossi e Verratti e la prima riserva Pellegrini. Mancheranno tutt'e e tre che sono giocatori molto importanti". Ventura ha difeso il suo lavoro: "Esclusa la prima partita persa con la Francia a quarantotto ore dal mio arrivo, quando non conoscevo neppure i nomi di alcuni giocatori, a oggi abbiamo realizzato otto vittorie, due pareggi e una sconfitta. Metterei la firma su un nuovo filotto così".

POLEMICA
Immancabile la polemica sul cambiamento del calendario, creando uno spazio per le nazionali. Una proposta di Sarri che Ventura non appoggia. «Ho provato a chiedere di anticipare di tre giorni il campionato e sono finito in Parlamento... Figuriamoci se ora mi espongo su questo argomento, spingendo per cambiare le date del calcio internazionale, che cosa accade in Italia. Se mi danno i giocatori per più giorni, io mi schiero subito. Le Nazionali comunque ci sono sempre state e chi è chiamato ad allenare un top club sa in partenza che molti calciatori saranno convocati. Io, con il Torino, ne ho avuti anche dodici...».

VAR
Capitolo finale dedicato al Var che sta facendo tanto discutere dopo la controversa Atalanta - Juventus: "Sono favorevole ha già risolto una miriade di problemi".

#ventura #mondiali #infortuni
caricamento in corso...
caricamento in corso...