Sassuolo-Juventus, la pace tra Allegri e Dybala arriva su Twitter

30 gennaio 2017 ore 9:13, Andrea De Angelis
La #Juventus vince e convince contro il #Sassuolo e porta a casa una vittoria che la fa letteralmente volare in #classifica. Considerando la gara da recuperare, gli uomini di #Allegri (#Dybala compreso) hanno potenzialmente un vantaggio di 7 punti sulla Roma (che ha perso a Genova contro la Sampdoria) e di 9 sul Napoli (che ha pareggiato a sorpresa in casa contro il Palermo). Insomma, meglio di così non poteva andare ai bianconeri che hanno chiuso la pratica dopo neanche un terzo di gara grazie alle reti di Higuain (quindicesimo centro stagionale, primo in classifica marcatori con Dzeko ed Icardi) e Khedira (sempre più pilastro del centrocampo dopo la partenza di Pogba e i guai fisici di Marchisio). Eppure non mancano i mal di pancia. Questa volta a finire nel mirino è proprio il giovane Dybala, rientrato da poco da un infortunio e sostituito nella ripresa dal tecnico. Il giocatore non l'ha presa esattamente bene ed è mancata la stretta di mano con l'allenatore (immagini esclusive Premium). Apriti cielo. Gli addetti ai lavori non aspettavano altro. "Lui arrabbiato? Deve esserlo ancora di più: fa parte del gioco. Comunque ha fatto una buona prestazione; Mandzukic e Cuadrado avevano più energie e ho messo Pjaca che poi è andato far l'esterno. La sua rabbia non cambia nulla nei nostri rapporti. Può capitare un momento così ed è normale che il giocatore sostituito ce la possa avere con l'allenatore. Tanto ormai la sostituzione è fatta", ha detto Allegri a fine partita. Un'ora dopo il tweet del giocatore, con una foto che non lascia spazio all'immaginazione e con una semplice frase: "Tutti insieme".

Sassuolo-Juventus, la pace tra Allegri e Dybala arriva su Twitter
Intanto per Dybala si prepara anche il nuovo contratto. La società bianconera si è resa conto dell'importanza del Joya e ha pensato ad un adeguamento: rinnovo fino al 2021 con ingaggio sostanzialmente raddoppiato, sui 5 milioni di euro, senza clausola rescissoria: se ne era parlato in estate, ma poi le parti hanno cambiato idea. Paulo Dybala, per tornare in forma e far volare nuovamente la sua Juve, si è anche messo a dieta emulando Messi e, magari, anche le sue prestazioni. Insomma, quello che fino all'arrivo di Higuain era stato l'acquisto più oneroso dell'era Agnelli sta per essere blindato. Una strategia per alzare il prestito? Probabile, anche perché dall'Inghilterra alla Spagna gli estimatori non mancano e, a proposito di Messi, potrebbe essere proprio lui l'erede in terra catalana. Troppo presto per dirlo? Forse sì, eppure qualche segnale già c'è stato e in quel di Torino (vedi Pogba) sanno bene che la volontà del giocatore conta. Il rinnovo, dal canto suo, fa contare anche più soldi in cassa in caso di cessione.



caricamento in corso...
caricamento in corso...