Juve: operato Pjaca, ma è guerra di medici (per la seconda volta)

31 marzo 2017 ore 21:15, Adriano Scianca
Non c'è pace per Marco Pjaca, al secondo bruttissimo infortunio in stagione (ormai finita, per lui) capitatogli in nazionale, come la prima volta. “Dopo lesioni di questo tipo il 55% dei calciatori torna come prima, ma c'è un 45% di possibilità che questo non accada”, aveva detto il medico della Croazia, Boris Nemec, aggiungendo: “Io non permetterei mai al giocatore di tornare in campo prima di sei mesi:  c'è un rischio calcolabile tra il 3 e il 5% che il legamento del ginocchio ceda di nuovo. Dopo tre mesi Pjaca sarà in grado di correre in avanti ma non di cambiare direzione. Se un giocatore mi chiedesse di tornare in campo prima di 6 mesi gli consiglierei di cambiare medico”. 

LA VERSIONE DI MARIANI
Juve: operato Pjaca, ma è guerra di medici (per la seconda volta)
L'attaccante croato della Juventus è stato operato dal professor Pier Paolo Mariani, che ha replicato al collega croato: Lui riporta un dato medio della Fifa a firma di un autore svedese, la cui teoria ritengo inesatta. Ci sono calciatori che hanno vinto campionati del mondo e scudetti, la carriera di Pjaca non sarà certo compromessa da questo infortunio. Nove calciatori su dieci tornano a giocare poi il recupero in molti casi è soggettivo. Sia che saranno 4 o 7 i mesi, l’importante è che lui segua il protocollo riabilitativo.  Posso assicurare ai tifosi della Juve che Pjaca tornerà sui suoi livelli”. Così recita, comunque, il comunicato del club bianconero: “In data odierna il giocatore Marko Pjaca è stato sottoposto ad intervento chirurgico al ginocchio destro per rottura del legamento crociato anteriore e del menisco esterno. L'intervento, effettuato dal Prof. Mariani, assistito dal Dottor Claudio Rigo, Responsabile Sanitario della Juventus, è perfettamente riuscito ed il giocatore inizierà da subito le cure riabilitative. La prognosi attuale per la ripresa dell'attività è di circa 6 mesi”. 

UN PREDESTINATO
Pjaca è arrivato alla Juventus per 25 milioni di euro con la fama di predestinato. Dopo 142 presenze con la maglia della Dinamo Zagabria, condite da 37 reti e 23 assist, il calciatore ha tuttavia faticato a trovare spazio, vuoi per il graduale inserimento nell'ambiente juventino voluto da mister Allegri (che tuttavia stravede per lui, pur alternando bastone e carota), vuoi soprattutto per il primo, grave infortunio subito sempre in Nazionale, una infiammazione alla testa del perone che lo ha tenuto lontano dai campi praticamente per tutto il girone di andata. Anche all'epoca ci fu una certa tensione tra i medici: la Croazia, nel suo primo bollettino medico dell'epoca, parlò di infrazione al perone per la stellina dell'Est Europa, mentre la Juventus, dagli esami svolti successivamente a Torino, minimizzò l'infortunio, parlando di un pronto rientro in squadra di Pjaca nel giro di 15 giorni (ma furono poi molti di più).
#Pjaca #infortunio #juve
caricamento in corso...
caricamento in corso...