Calciomercato Juventus, Nedved ammette: "Schick nel mirino". E Keita?

04 maggio 2017 ore 16:04, Andrea De Angelis
La Juventus è così insaziabile da pensare già al prossimo anno e così si finisce di parlare di calciomercato proprio grazie ai prossimi (e già in carica) campioni d'Italia, nonché finalisti di Coppa Italia e Champions League. Dopo la rotonda vittoria in quel di Monaco, infatti, dovrebbe accadere un miracolo sportivo per i francesi. La Juventus, capace di non subire reti neanche nella doppia sfida contro il Barcellona, è già con un piede e mezzo in finale. Eppure, nonostante il cammino a dir poco trionfale degli uomini di Allegri, in quel di Torino la concentrazione è massima anche per quanto riguarda la stagione 2017/18, quella in cui evidentemente la società degli Agnelli vuole continuare ad essere leader non solo in Italia, ma anche a livello continentale. 

SCHICK, IL TALENTO DI FERRERO
Non è una trattativa semplice, ma come hanno capito ormai tutti gli addetti ai lavori quello di Schick è un talento davvero formidabile. Pur essendo molto alto (1,86 cm), il giocatore ceco è leggero (73 kg) e dunque abile a muoversi come i colleghi meno alti di lui. Un folletto gigante, verrebbe da dire. Capace di sfornare assist e goal a ripetizione pur essendo subentrato la maggior parte delle volte dalla panchina. Giampaolo la sto custodendo, come si fa con una pietra preziosa. Ferrero sa che di domenica in domenica il valore del nazionale ceco aumenta e conosce benissimo l'interesse verso il suo giocatore. In Italia come all'estero.

Calciomercato Juventus, Nedved ammette: 'Schick nel mirino'. E Keita?
NEDVED LO AMMETTE
Tante le squadre a cui stato accostato il nome di Schick, comprese big di primissimo livello come Bayern Monaco e Atletico Madrid. Adesso però la possibilità che l'attaccante resti in Italia è aumentata di molto visto l'interesse della Juventus. Non sono solo voci di mercato, peraltro neanche estive, ma vere e proprie ammissioni che arrivano direttamente dalla dirigenza bianconera attraverso la persona di Pavel Nedved. Quando Schick aveva sei anni e iniziava a giocare a pallone, Nedved era un fresco trentenne capace di vincere e convincere proprio in quel di Torino. Adesso, tra connazionali, non ci sono misteri. "Posso confermare che ci interessa e che sicuramente continueremo a essere interessati in futuro", dice l'ex Pallone d'Oro ai microfoni dell'emittente ceca O2 TV. "Il suo futuro dipenderà da quello che sia lui sia il suo agente sceglieranno di fare. Schick è il classico giocatore che sa stare in più posizioni in campo e ricoprire vari ruoli. Ha tecnica, ma anche velocità e fisico. Insomma, ha tutte le caratteristiche di un attaccante moderno. Il futuro è suo, deve solo tenere la testa a posto: se lo farà avrà una grande carriera perché ha tutto per diventare il migliore", ha detto ancora Nedved.

POI KEITA...
Attenzione però, perché i bianconeri da tempo hanno messo gli occhi su un altro attaccante giovane, forte, capace di fare le fortune della sua squadra, ormai volto noto della massima serie italiana. Si tratta di Keita, l'attaccante laziale autore di una splendida doppietta domenica nel derby vinto dai biancocelesti. Impiegato da Inzaghi per la prima volta nel ruolo di centravanti (solitamente gioca largo a sinistra), ha convinto anche al posto di Immobile. Secondo il Daily Mail, Marotta sarebbe praticamente riuscito ad assicurarsi il talento senegalese, autore di 13 goal in questo campionato. Difficilmente Keita rinnoverà il contratto, in scadenza tra un anno. Dunque Lotito sa che deve fare cassa adesso.

#juventus #calciomercato #schick
caricamento in corso...
caricamento in corso...