Cessione Milan: è mistero closing, malumori crescenti sui cinesi

04 marzo 2017 ore 10:22, Adriano Scianca
Ormai la vicenda del closing per la cessione del Milan assume i connotati di una telenovela. E, alla fine, è arrivato a Sino Europe Sports da parte di Silvio Berlusconi, il quale sembra decisamente stizzito dai continui ritardi del gruppo cinese. 

Cessione Milan: è mistero closing, malumori crescenti sui cinesi

Il contratto tra Fininvest e Ses firmato a dicembre scorso è appena scaduto, ora virtualmente la holding di famiglia Berlusconi potrebbe accordarsi con altri gruppi interessati. I cinesi godranno tuttavia di un'ulteriore possibilità. Nella società serpeggiano malumori. L'avvocato La Scala, leader dei piccoli azionisti, ha accusato Fininvest di non avere trasparenza nei confronti dei tifosi milanisti. Un altro azionista, citato dalla Gazzetta, si è detto "scandalizzato per il comportamento di Fininvest". 

Adriano Galliani però, alla richiesta di spiegazioni, ha risposto di non avere "alcun titolo per dare risposte" in quanto a.d. del Milan, non di Fininvest. E ha aggiunto: "Perché mi dovrei sentire preso in giro? Non c'è niente che non funzioni, la vita societaria continua tranquillamente". Anche Ses, comunque, prova a tranquillizzare tutti con un comunicato ufficiale: “Nel manifestare il proprio disappunto per i ritardi nella finalizzazione del closing, dovuti a cause al di fuori del suo controllo, SES conferma di essere fortemente impegnata a continuare a lavorare con Fininvest per raggiungere il closing il prima possibile e che un dettagliato piano di investimenti è già pronto”. Unico problema: a testimonianza di questa volontà mancano i soldi. E non è una cosa da poco.
#Milan #closing #cessione
caricamento in corso...
caricamento in corso...